Per egregio dottor beretta giovanni

16 maggio 2007

Per egregio dottor beretta giovanni




12 maggio 2007

Per egregio dottor beretta giovanni

Egregio dottor Beretta, ho 36 anni, da un paio di mesi ho smesso di prendere mezza compressa di entact 10 mg, quindi 5 mg al giorno, dopo 20 mesi di assunzione continua. Prima della mezza compressa per 7 mesi ho assunto una compressa intera di 10 mg. La mia domanda è: ci sono controindicazioni o pericoli perchè io diventa padre ? Cioè è possibile che il mio organismo e i miei spermatozooi sono in questo momento "tossici" per l'assunzione di due anni e tre mesi di entact ? Se ci sono pericoli, quanto più o meno è consigliabile aspettare prima di poter "tentare" ? La ringrazio per la sua competente ( come sempre da quanto ho potuto leggere ) risposta e la saluto cordialmente. A.

Risposta del 16 maggio 2007

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Gentile lettore,
l' Escitalopram (Entact) è un farmaco antidepressivo, uno degli ultimi messi in commercio, della famiglia degli inibitori selettivi della ricaptazione della Serotonina ed è, per questa classe di farmaci, uno dei piu' selettivi e quindi teoricamente con minori effetti collaterali. Comunque quello che posso dirle è di verificare la situazione con un semplice esame del liquido seminale. Già questa è un indagine che ci darà molte informazioni cliniche utili per meglio valutare se ci sono problemi. Con questa indagine poi sarà possibile darle consigli più precisi.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube