Referto colonscopia

03 novembre 2017

Referto colonscopia




02 novembre 2017

Referto colonscopia

Buongiorno dottore vorrei un suo parere ho eseguito una colonscopia con questo esito:
Esplorazione condotta fino all'ultima ansa ileale, la cui mucosa si presenta congesta con numerose esulcerazioni ricoperte da fibrina.
Si eseguono biopsie mirate nei vari segmenti esplorati: ileo, ascendente, discendente, sigma e retto.
Biopsia ileo: microerosioni superficiali della mucosa, flogosi linfoplasmacita attiva, con quota sparsa di granulociti eosinofili a carattere prevalente nodulare plasmocitosi basale di grado moderato ed esocitosi-transcitosi/criptite; focale riscontro di metaplasia ghiandolare pilorica ed alterazioni citonucleari reattive-rigenerative su cripte ghiandolari corte e distorte. Quadro morfologico compatibile con ileite terminale tipo crohn in fase attiva.
Biopsia colon ascendente: colite in fase cronica superficiale, microerosiva ad impronta follicolare; inattiva con atrofia focale e reazione fibroplastica.
Biopsia colon disc. E sigma: compatibile con colite microscopica con focali bande sub-epiteliali di collageno ed aggregati linfoidi nodulari.
Biopsia retto: proctite in fase cronica superficiale erosiva ad impronta follicolare (aggregati linfoidi nodulari); inattiva (assenza di aspetti istomorfologici di attivita' granulocitaria). Macrofagi nel corion mucoso.

Risposta del 03 novembre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Vi è questa infiammazione dell ' ultimo tratto dell ' ileo, di notevole entità, con anche delle ulcere della mucosa. E' un tipo di infiammazione che chiamiamo malattia di Crohn, dal nome del chirurgo che per primo l' ha descritta. L' infiammazione si propaga - molto più lieve - anche a tutto il colon, quindi richiede una cura con farmaci antinfiammatori per un lungo periodo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Risposta del 03 novembre 2017

Risposta a cura di:
Dott.ssa MADDALENA ZIPPI


sia l'esame endoscopico che la risposta istologica depongono per un Morbo di Crohn. Di solito questa malattia interessa prevalentemente l'ultima ansa ileale, ma può avere un interessamento del colon, che non è escluso nel suo caso.
le consiglio di rivolgersi presso un centro specialistico che tratta di "malattie infiammatorie croniche intestinali".

Maddalena Zippi
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia
Roma (RM)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube