Svenimento con convulsioni

03 febbraio 2007

Svenimento con convulsioni




30 gennaio 2007

Svenimento con convulsioni

Da sempre mi accade di svenire ai prelievi del sangue, ragione per cui chiedo sempre di essere sdraiata in questi casi. Mi è successo recentemente in occasione di un day hospital che mi hanno applicato un ago in vena (ai fini dell'anestesia). Non essendo prelievo, non mi sono preoccupata di farmi sdraiare, tuttavia ho fatto solo qualche passo e sono svenuta. Mi dicono a questo punto che ho avuto degli irrigidimenti degli arti come convulsioni, occhi spalancati, strani versi. Vorrei sapere a cosa può essere dovuto questo e se può essere ritenuto normale. Inoltre, vorrei sapere se ha senso quello che io ho percepito mentre ero svenuta: non ho avertito un blackout e un graduale risveglio, ma ho avuto un sogno/incubo e nonostante con la vista percepivo mio marito che mi richiamava alla veglia, la mia mente ha fatto notevole fatica a scindere sogno e realtà. Vedevo sovrapposti mio marito e il sogno, e scegliere di seguire il primo è stata solo una questione "affettiva". Mi sono risvegliata zuppa di sudore, e non escludo di essermi fatta la pipi addosso. E' stata una terribile esperienza. Di cosa si è trattato?

Risposta del 03 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


E' stata una sincope convulsiva.
Dopo il prelievo deve chiedere di rimanere stesa per un po'.
Non si preoccupi del vissuto psicologico.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa