Talassemia minor

21 ottobre 2004

Talassemia minor




18 ottobre 2004

Talassemia minor

Ho una relazione con un ragazzo affetto da talassemia minor. Che problemi potremmo incontrare qualora decidessimo di avre figli, tenendo conto che io soffro di anemia sideropenica? Grazie Elena

Risposta del 21 ottobre 2004

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO MARTUCCI


I problemi Suo e del Suo ragazzo sono di natura del tutto diversa. La Sua Anemia da carenza di ferro è un sintomo occasionale che nelle donne in periodo fertile, anche a causa delle perdite mestruali, specie se abbondanti, è piuttosto frequente e, comunque, non viene trasmesso ai figli. ; lui è invece portatore di un gene che fa produrre un'emoglobina difettosa, ma ha anche il gene sano, capace di produrre un'emoglobina del tutto normale. ne deriva che i vostri eventuali figli avranno eguali probabilità di ereditare dal padre o il gene sano o quello malato. . Diverso discorso sarebbe se anche Lei fosse portatrice di un gene malato; in tal caso qualcuno dei figli potrebbe ricevere sia dal padre che dalla madre il gene malato ereditando così una malattia seria che è la Talassemia maior. Dal momento che la Talassemia minor ha un'espressività variabile da un soggetto all'altro e alcuni soggetti possono esserne affetti senza neanche saperlo, Le consiglio, se non l'ha già fatto, di rivolgersi al Suo medico di famiglia per avviare gli accertamenti atti a escludere che anche Lei possa essere "portatrice sana" del gene malato

Dott. vincenzo martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)

Risposta del 21 ottobre 2004

Risposta a cura di:
Dott. DOMENICO FERDINANDO FILOMIA


Concordo con le risposte del collega Martucci

Dott. Domenico Ferdinando Filomia
Medico Ospedaliero
CASTROVILLARI (CS)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa