Tiroidectomia

22 aprile 2007

Tiroidectomia




18 aprile 2007

Tiroidectomia

Salve, ho 21 anni e mi è stato proposto un intervento di tiroidectomia totale. E gradirei un vostro parere circa questo passo che mi è stato suggerito di compiere. La mia storia clinica inizia il 7/02/04 ad un controllo dove il mio TSH era di 4, 53 (valori riferim. 0, 2-4, 2) gli altri parametri erano nella norma. Ad un secondo controllo è stata esclusa la presenza di anticorpi contro tireoglob. e perossidasi tir. Sottoposta ad un controllo ecografico il 22/03/04 è emerso:”dimensione nei limiti, ecostruttura finemente disomogenea, regolare vascolarizzazione terzo sup. destro e terzo inf destro 2 formazioni cistiche 0, 9x0, 6 e 0, 4x0, 3 resto nella norma”. Dato che ero seguita dal mio medico curante mi sono rivolta ad una specialista che il 21/08/04 dopo un TSH 5, 33 (0, 27-4, 2) mi ha prescritto eutirox 25. ripeto i controlli dei vari anticorpi e sono tutti negativi. Il 26/11/05 il mio tsh scende a 4, 1 (0, 27-4, 2) ed il 1/12/2005 ripeto l’ecografia:”dimensioni nei limiti nodulo terzo sup destro completamente colliquato (1. 0x0. 7x0. 5)altre formazioni similari talora centrate da spot fibrocalcifici max parte 0. 3x0. 2x0. 2. A sinistra superficialm formazione solida ampliamente colliquata 0. 3x0. 3x0. 1” altre due formazioni nel terzo medio e un’altra nel terzo inferiore “si rilevano numerose formazioni millimetriche; struttura ghiandola irregolare per tralci fibrosi; ecogenicità livello medio-basso; regolarmente vascolarizzata con formazione dominante (terzo sup destro) con qualche segnale periferico altre scarsamente vascolarizzate”. Dopo questo mi viene prescritto eutirox 50. Il 22/05/2006 TSH 2, 3 (0. 3-5. 5). il 10/01/2007 ripeto l’ecocolor doppler che sostanzialmente ricalca il precedente, tranne che per una nuova struttura solida comparsa al polo inferiore del lobo destro. Ripeto degli esami clinici che sono nella noma e il 07/03/2007 vengo sottoposta ad un ago aspirato in cui vengono campionati il nodulo sup lobo destro (“citologia deponente per gozzo colloide”)e quello inferiore lobo destro (“preparati costituiti da fondo colloido-ematico, linfociti, cellule di hurtle e tireociti normali, in uno dei preparati numerosi elementi linfatici da linfadenite reattiva”). Così mi è stato prescritto eutirox 50+mezza da 25 e proposto l’intervento che dovrei fare per dicembre dopo un ulteriore ago aspirato. Sono una candidata ad una tiroidectomia? E se esistono vari modi di fare l’intervento ce n’è uno con meno rischi o dipende comunque da chi lo esegue? Se si deve intervenire è lecito riindagare con un agoaspirato? Grazie per la vostra disponibilità

Risposta del 22 aprile 2007

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE DI TOMMASO


Si tratta quindi di un gozzo multinodulare, benigno, lievemente ipofunzionante. Con l'Eutirox sta andando bene. Si faccia spiegare per quale motivo vogliono fare la tiroidectomia. Motivo estetico? motivo di compressione su orgali del collo? o che altro?.

Dott. Raffaele Di Tommaso
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina interna
CASERTA (CE)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube