Ulcera gastroduodenale

07 giugno 2005

Ulcera gastroduodenale




21 aprile 2005

Ulcera gastroduodenale

Gentile dottore,
in seguito ad una radiografia da cui sono risultati Esofagite da reflusso e Ulcera duodenale, il mio medico mi ha prescritto due confezioni, da 14 compresse ciascuna, di Pantorc.
Sono più di due settimane che le prendo, ma la situazione non sembra esser migliorata. Potrebbe darmi un consiglio su cosa fare dunque? Continuare la terapia per vedere se in seguito la ferita si cicatrizzerà, o sospenderla?
La ringrazio infinitamente per la Sua attenzione, distinti saluti.

Risposta del 07 giugno 2005

Risposta a cura di:
Dott. MAURIZIO LIONIELLO


Prima di iniziare la terapia a base di inibitori della pompa protonica, sarebbe stato utile effettuare una ricerca per Helicobacter pylori mediante Breath-test. La terapia con inibitori della pompa rende inattendibile il breath-test.
A questo punto, la cosa più saggia è quella di continuare per tutto il mese la terapia, magari aggiungendo un antiacido (per es. Gaviscon cp, 1 cp da sciogliere in bocca 3/4 volte al dì lontano dai pasti) e poi, dopo un'interruzione di almeno 10 giorni del Pantorc effettuare un Breath-test per Helicobacter pylori che, se positivo, indicherà la necessità di una terapia eradicante.

Dott. Maurizio Lioniello
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Medicina interna
NAPOLI (NA)



Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Stomaco e intestino
17 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Obesità: un problema tutto italiano
Stomaco e intestino
13 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Obesità: un problema tutto italiano