Una strana propulsione

09 agosto 2008

Una strana propulsione




06 agosto 2008

Una strana propulsione

Buonasera. Ho avuto un'esperienza strana, quasi surreale: tempo fa, mentre mi godevo il mare su una spiaggia deserta, e' arrivata una limousine dalla quale e' sceso l'autista, che ha prelevato un signore elegantissimo senza gmabe ne' braccia. L'ha spogliato, gli ha messo un costume e l'ha appoggiato delicatamente in acqua. Il signore si e' fatto una nuotata di mezzora, per poi essere estratto sempre dall'autista, asciugato, rivestito e portato via. La cosa si e' ripetuta altre due volte. Ieri ho avvicinato il signore e gli ho domandato: "Mi scusi se sono importuno, ma lei come fa a nuotare?" E lui: "Vede, e' una storia lunga. Da giovane lavoravo in una copisteria grafica, e la macchina tagliatrice mi ha amputato le braccia in un terribile incidente. Ma io mi sono ripreso, ho lottato e ho aperto la mia impresa di copisteria. Sfortunatamente l'anno scorso ho avuto un incidente d'auto devastante: ho perso le gambe, mia moglie e miei figli sono morti. " E io: "Si'. . . Mi dispiace davvero tanto, ma questo cosa c'entra? Come fa a nuotare?" E lui: "Beh, come potra' immaginare, dopo quello che mi e' successo mi girano anche i coglioni. " Secondo lei dovrei consigliargli uno psichiatra? Grazie, cordiali saluti.

Risposta del 09 agosto 2008

Risposta a cura di:
Dott.ssa ANNALISA SODDU


Gentile ANONIMO,
sicuramente in un altro contesto storielle di questo genere possono essere molto divertenti, ma le assicuro che in mezzo alla sofferenza della gente sono davvero inappropriate.
Distinti saluti
A. Soddu

Dott. Ssa Annalisa Soddu
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube