Vene seno e gravidanza

20 giugno 2021

Vene seno e gravidanza


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


15 giugno 2021

Vene seno e gravidanza

Buongiorno, Sono una donna di 30 anni. Ho avuto il ciclo il 23 di maggio, partito a rilento, durato due giorni con perdite rosso scuro e poi bloccato una sera e poi ripartito per poi terminare con perdite marroni. Prima ho avuto una sindrome premestruale con stanchezza, pancia gonfia e nausea. Ho rapporti protetti da preservativo. Ho un ciclo di circa 30 giorni. È però dal 4-5 di giugno che mi fa male la schiena a intermittenza e oggi è peggiorata, ho pancia gonfia con vene laterali in basso anche seno un po gonfio con vene evidenti che non credo di avere mai notato. E anche fitte alla pancia e al basso ventre. Posso essere incinta? Ho letto che possono esserci false mestruazioni. E magari i preservativi avevano minuscoli buchi e non me ne sono resa conto. La ringrazio.

Risposta del 20 giugno 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


Certamente i sintomi che riferisci non sono causati da una gravidanza in atto ma da uno stato infiammatorio sistemico causato da un colon irritabile.
Per dirimere il dubbio conviene comunque escludere una gravidanza con un test su sangue.
Per chi soffre della classica "colite" - con questo termine viene definito volgarmente il colon irritabile - occorrerebbe fare attenzione a quello che si mangia, ai carboidrati. In particolare a quelli a catena corta, che entrano in diretto contatto con il microbiota intestinale e quindi vengono "sottoposti" a trattamenti specifici da parte dei batteri eubiotici. Il risultato può essere un eccesso di fermentazione, che provoca la formazione di gas, la successiva tensione dell'intestino che quindi provoca dolori addominali. Sarebbe questo il meccanismo fisiopatologico alla base del colon irritabile, almeno stando a quanto riporta una ricerca condotta all'Università Monash di Melbourne, apparsa su Gastroenterology. Il problema è che per arrivare ad un'alimentazione povera di carboidrati occorre eliminare dall'alimentazione quotidiana numerosi alimenti, a partire dai derivati del frumento (glutine) per arrivare fino ai formaggi freschi e a vegetali come quelli della famiglia delle crocifere e a frutta di uso diffuso, come mele e pere. Esiste una forte correlazione tra sindrome del colon irritabile e dismenorrea, disfunzione ormonale e mastopatia fibrocistica.

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)


Ultime risposte di Salute femminile

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Salute femminile
27 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Dieta sana, meno complicazioni in gravidanza
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Salute femminile
21 maggio 2021
Sintomi
Vaginite: come riconoscere i sintomi
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni
Salute femminile
18 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Gravidanza, non trascurare le vaccinazioni