Xarelto ed ipp

28 novembre 2015

Xarelto ed ipp




23 novembre 2015

Xarelto ed ipp

assumendo il NAO xarelto per fibrillazione atriale, il cardiologo insiste nel farmi prendere peptazol 20 come prevenzione secondaria da ev. emorragie del tratto stomacoesofago, pur non avendo io alcun problema gastrico. La mia riluttanza nel prendere l'IPP sta nel fatto che lo dovrei prendere perennemente, come il NAO xarelto. Ma io non ho problemi gastroesofagei. MA gli IPP non andrebbero presi nella prevenzione primaria? Ma non ci sono effetti collaterali con gli IPP presi a tempo indetrminato?

Risposta del 28 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non so che cosa intenda lei per prevenzione primaria e secondaria. In effetti, non sembra che in lei vi siano motivi per temere una emorragia gastrica da anticoagulanti orali, se non sono accompagnati da aspirina. Tuttavia, se il cardiologo le ha prescritto una bassa dose di un inibitore di pompa (IPP), deve aver avuto dei buoni motivi. Potrebbe chiedergli di cambiare farmaco: vi sono altri prodotti protettivi sulla mucosa gastrica, oltre agli IPP.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube