Associazione italiana celiachia: nessun rischio dai cosmetici

05 febbraio 2013
News

Associazione italiana celiachia: nessun rischio dai cosmetici


cosmetici, celiachia, celiaci, glutine

Periodicamente ricompaiono segnalazioni e tentativi di consigliare osconsigliare cosmetici e detergenti ai pazienti celiaci sulla base del contenuto in glutine. A questo proposito l'Associazione italiana celiachia (Aic) sul suo sito web chiarisce estesamente la questione, e la sua posizione in merito. «Ultimamente ci stanno pervenendo molte segnalazioni circa la promozione impropria di cosmetici o detergenti per la persona dichiarati come idonei ai celiaci, per celiaci o senza glutine» specifica la nota Aic «sottolineiamo che tutti i detergenti (inclusi i dentifrici, i colluttori e le paste per dentiera), i cosmetici (inclusi rossetto e burro di cacao) e i prodotti per uso esterno non comportano rischi per il celiaco e possono essere utilizzati in tranquillità. La celiachia è, infatti, un'intolleranza alimentare che ha come organo bersaglio l'intestino tenue e la presenza di glutine in cosmetici, detergenti, o altri prodotti che possano venire a contatto con la pelle o le mucose, come anche quelle della bocca, non comporta alcun rischio per i celiaci». A ulteriore rassicurazione, avverte Aic, la quantità di dentifricio o rossetto, che può essere accidentalmente ingerita nell'uso quotidiano, conterrebbe comunque quantità irrisorie di glutine. Mentre la scritta "senza glutine" non è vietata per i cosmetici, secondo l'Aic, riportare scritte del tipo "adatto ai celiaci" o "per celiaci" su cosmetici o detergenti «si profila a tutti gli effetti come pubblicità ingannevole». Tant'è che l'associazione non concede l'uso del logo di propria proprietà spiga barrata per questo tipo di prodotti.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube