Farmaci immunostimolanti... Si? No? - Intervista ad Alberto Ferrando

04 dicembre 2019

Interviste

Farmaci immunostimolanti... Si? No? - Intervista ad Alberto Ferrando


Il sistema immunitario è una complessa rete integrata costituita da cellule, tessuti, organi e dalle sostanze da essi prodotte e il farmaco immunostimolante è una sostanza capace di sollecitare l'azione del sistema immunitario.
Per cercare un farmaco utilizzando il principio attivo si può cliccare QUI.

Molti genitori chiedono al pediatra consigli su cosa fare per prevenire l'influenza, per aumentare le difese dell'organismo, per evitare che il bambino si ammali.
Ne abbiamo parlato con il dottor Alberto Ferrando, Presidente della Associazione pediatri liguri.

 
- Dottor Ferrando, servono davvero gli Immunostimolanti per bambini?

- Dico subito che non esiste un farmaco che non faccia ammalare. Un'azione immunostimolante sicura lo hanno corretti stili di vita: mangiare bene e privilegiare carne bianca, pesce e tanta verdura e frutta (cinque porzioni al giorno), riposare bene (andare a letto presto) e fare attività fisica senza esagerazioni.

Poi vengono anche i farmaci. Cerchiamo, prima di tutto farmaci che non siano dannosi (rapporto rischio/beneficio), poi valutiamo anche che la spesa giustifichi il supposto beneficio e su indicazione del proprio medico curante.
Ce ne sono per tutti i gusti, naturali (dalla pappa reale alla echinacea, per non dimenticare erbe varie come escolzia ma non la vitamina C, zinco), omeopatici (un noto prodotto che va per la maggiore ha una concentrazione che equivale ad assumere gocce di acqua diluite come se nell'oceano indiano fosse stato disciolto un cuore e un fegato di anatra: si questi sono i costituenti), omotossicologici, fiori di Bach, tradizionali.

Tra questi vari tipi di lisati batterici (estratti da batteri che aiutano a produrre che stimolerebbero un tipo di immunità) e farmaci che aumentano un alto tipo di immunità.
Esistono dati dalla letteratura medica che indicano una certa efficacia di alcuni di questi farmaci, ma la constatazione pratica è quella che ci sono bambini che pur facendo una "overdose" di farmaci si ammalano come prima della somministrazione di questi, ed altri bambini che passano indenni attraverso tutte le malattie che affliggono i piccoli compagni, pur non assumendo alcun farmaco.

Piergiorgio Mulas

Riferimenti
Gregory Beck e Gail S. Habitat -  Immunity and the Invertebrates - Scientific American, vol. 275, nº 5, November 1996, pp. 60-66, DOI:10.1038/scientificamerican1196-60



Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube