Chili di troppo, donne a rischio nella terza età

02 ottobre 2009
News

Chili di troppo, donne a rischio nella terza età


Ingrassare nel corso degli anni e risultare in sovrappeso in età avanzata comprometterebbe in maniera molto seria la salute delle donne. Lo hanno stabilito gli autori dello studio pubblicato su British Medical Journal, seguendo la storia clinica di oltre 17mila donne, a partire dall'età di 50 anni. Valutazioni dettagliate riguardanti incidenza di patologie croniche, funzioni fisiologiche e capacità intellettive hanno permesso di stabilire una chiara correlazione tra stato di salute e peso corporeo. Le donne, infatti, che a settantanni avevano un peso molto superiore ai valori normali hanno mostrato un notevole peggioramento delle condizioni di salute e, conseguentemente, della qualità della vita. In particolare, signore con indice di massa corporea, calcolato come rapporto peso (Kg)/statura (m2), maggiore di 30 hanno mostrato l'80% di probabilità in più di ammalarsi di cancro o cardiopatie rispetto a donne con indice compreso tra 18,5 e 22,9. «Quanti più chili la donna prende nel periodo compreso tra i 18 anni e la mezza età tanto più elevato diventa il rischio di deterioramento delle sue condizioni di salute» ha dichiarato Oscar Franco, professore presso la Public Health at Warwick Medical School, Coventry. (L.A.)


British Medical Journal




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube