Mio figlio non dorme. Cosa devo fare? I consigli del pediatra Alberto Ferrando

21 ottobre 2020
News

Mio figlio non dorme. Cosa devo fare? I consigli del pediatra Alberto Ferrando


Nella fascia di età dai 3 ai 6 anni è possibile che il bambino non voglia, in certi periodi, andare a dormire. Se dovesse capitare i genitori non si devono assolutamente sentire inadeguati e pensare di avere sbagliato tutto. È possibile che il temperamento del bambino giochi un ruolo determinante e quindi bisogna perseverare perché non è mai troppo tardi.

Cosa fare? 5 utili consigli per i genitori


  • Aiutare il bambino ad abbandonarsi al sonno. È importante seguire un rituale per favorire l'addormentamento. Le attività svolte prima di andare a dormire debbono avere un andamento routinario e devono essere ben definite (tipo lavarsi i dentini, indossare il pigiama, prendere il libro della notte); questo aiuta il bimbo a sapere che cosa sta accadendo. Il bambino senza regole né orari può risentire di questa instabilità manifestando irrequietezza, nervosismo, iperattività. Per questo è anche importante avvicinarsi alla sera con attività calmanti, evitando stimoli sonori e fisici troppo alti, che certamente influiscono sulla volontà di abbandonarsi al sonno.

  • Mettere il bambino a letto quando è assonnato e non quando dorme già perché si è addormentato in altro luogo.

  • Se durante il sonno il bambino si muove non accorrere subito. Non significa necessariamente che si stia svegliando o che sia sveglio. I bambini sono molto irrequieti quando passano in certe fasi del sonno. È consigliabile non prenderlo subito in braccio ma aspettare: forse dopo un paio di brontolii continuerà a dormire.

  • Mantenere gli stessi orari di risveglio mattutino e messa a letto. Non cedere alla tentazione di spostarli per più di un'ora nel weekend e nei giorni festivi.

  • Evitare che il bambino giochi o stia sdraiato a lungo nel suo lettino prima di dormire, altrimenti più difficilmente assocerà il letto al sonno: il letto serve per dormire!

Cosa non fare?


  • Non parlare davanti al bambino di argomenti che lo possono preoccupare prima di andare a nanna.

  • Non utilizzare tablet o altri dispositivi elettronici dopo cena. Occorre spegnere tutto almeno un'ora prima dell'addormentamento. La luce di questi apparecchi riduce la produzione della melatonina che favorisce l'addormentamento. Mantenere tutti gli apparecchi elettronici, inclusa la televisione, il computer e il cellulare fuori dalla stanza da letto.

Alberto Ferrando
Il libro della nanna
Cosa sapere e cosa fare per il sonno felice del tuo bambino

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa