Insetti come alimenti, approvata la vendita del verme della farina

05 giugno 2021
Aggiornamenti e focus

Insetti come alimenti, approvata la vendita del verme della farina


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Insetti come alimenti, approvata la vendita in Europa. È consentito usare larve essiccate di Tenebrio molitor, un comune insetto delle farine, come nuovo alimento. Gli Stati membri hanno infatti definitivamente approvato la proposta della Commissione europea; dopo tante discussioni si tratta della prima vera autorizzazione per la vendita di insetti, come alimenti, all'interno dell'Unione europea.

La decisione arriva in seguito alla opinione favorevole di Efsa, l'Autorità europea, per la sicurezza alimentare, dello scorso 13 gennaio, che aveva valutato positivamente il consumo umano da un punto di vista nutrizionale, dal momento che, sulla base di studi di tossicità in letteratura, non erano emerse preoccupazioni per la sicurezza; l'unico rischio da segnalare è la sensibilizzazione allergica verso le proteine di queste larve. Secondo l'Efsa, le allergie alimentari colpiscono circa il 2-4% della popolazione adulta e fino all'8-9% dei bambini. Le norme dell'Ue sull'etichettatura dei prodotti alimentari, infatti, prescrivono che la presenza di uno o più allergeni di un elenco di 14 (es. uova, latte, pesce, crostacei ecc...) debbano essere ben evidenziati in etichetta, in modo da garantire un consumo sicuro a tutti i cittadini. Il consumo del verme della farina può potenzialmente portare a reazioni allergiche, soprattutto nei soggetti particolarmente sensibili a crostacei e acari della polvere. Pertanto, l'autorizzazione di questo nuovo alimento stabilisce anche i requisiti di etichettatura specifici per quanto riguarda l'allergenicità.

Farine e ingredienti a base di insetti essiccati


Tenebrio molitor potrà essere proposto in vendita non solo come insetto intero essiccato ma anche sotto forma di farina, come ingrediente in una serie di prodotti che vanno dalla pasta ai biscotti. Gli insetti, oltre a contenere grassi, vitamine, fibre e minerali, sono una fonte proteica pregiata, che può supportare la transizione dell'UE verso un sistema alimentare più sostenibile. L'approvazione alla produzione di insetti come alimento non solo per gli esseri umani ma anche come mangime per animali è un importante anello della cosiddetta strategia "Farm-to-Fork", che mira a rendere i sistemi alimentari rispettosi dell'ambiente. Oggi la produzione di cibo rappresenta quasi un terzo delle emissioni globali di gas ad effetto serra, consuma grandi quantità di risorse naturali, provoca da un lato la perdita di biodiversità e, dall'altro, impatti negativi sulla salute (dovuti sia alla sotto che alla sovra-nutrizione), senza che siano garantiti ritorni equi per tutta la filiera, in particolare per i produttori primari. Gli insetti, Nell'ambito di Horizon Europe, che è un programma di finanziamento per la ricerca e l'innovazione, le proteine a base di insetti sono considerate una delle aree chiave di sviluppo, perché, come fonte proteica alternativa, potrebbero favorire il passaggio a diete più sostenibili. Tenebio molitor è solo il primo di una lunga lista: ci sono infatti 11 domande per insetti come alimento soggette a una valutazione di sicurezza da parte dell'Efsa, necessaria alla loro eventuale immissione sul mercato.

Francesca De Vecchi

Fonte: Farmacista33

Tags:

Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Migliora l'umore con la dieta mediterranea
Alimentazione
04 agosto 2021
Notizie e aggiornamenti
Migliora l'umore con la dieta mediterranea
Dieta? Basta seguirla
Alimentazione
02 agosto 2021
Notizie e aggiornamenti
Dieta? Basta seguirla
Le ricette dell'orto in primavera e in estate
Alimentazione
01 agosto 2021
Libri e pubblicazioni
Le ricette dell'orto in primavera e in estate