Osteoporosi: una sfida da affrontare con consapevolezza

01 febbraio 2024
Aggiornamenti e focus

Osteoporosi: una sfida da affrontare con consapevolezza



Tags:

L'osteoporosi è una malattia dell'apparato scheletrico caratterizzata da una diminuzione della massa ossea che produce una maggiore fragilità delle ossa,  rendendole fragili e porose. Il processo è progressivo e silenzioso. Spesso non ci sono sintomi fino a quando non si verifica la prima lesione, che più spesso si registra alle anche, ai polsi o alle vertebre. I sintomi più comuni, quando compaiono, includono mal di schiena (causato da una vertebra fratturata o schiacciata), perdita di altezza nel tempo, postura curva e altre deformità ossee. Sebbene colpisca uomini e donne, sono queste ultime, soprattutto in post menopausa, a correre rischi maggiori. A causa della diminuzione dell'effetto protettivo ormonale estrogenico dell'osso in questa particolare fase della vita.

La prevenzione inizia fin dall'infanzia con dieta sana ed esercizio fisico. Questo incipit virtuoso è importante perché maggiore è la massa ossea che si ha quando si raggiunge l'età adulta meno è probabile che si abbiano ossa deboli e fragili in età avanzata. Si tratta di una malattia curabile che richiede cambiamenti nello stile di vita. Per prevenire l'osteoporosi e per aumentare la densità e la qualità ossea è importante seguire 4 raccomandazioni:


  • Attività fisica. Intensa in gioventù, moderata in età adulta, regolare e su misura nella terza età. Evitare la vita sedentaria permette di ridurre la frequenza delle cadute. L'esercizio fisico costante, inoltre, aiuta a rafforzare i muscoli, aumenta la flessibilità, la coordinazione e la forza muscolare.

  • Alimentazione sana. Adeguato apporto proteico. Evitare il sale. Frutta e verdura in abbondanza. È importante l'apporto di calcio e vitamina D. Utile anche l'assunzione di integratori specifici.

  • Esposizione al sole. Con moderazione. In primavera e in estate si consigliano tra i 15 e i 20 minuti, evitando gli orari di picco dell'irraggiamento solare e utilizzando la protezione solare. In autunno e in inverno, il tempo di esposizione può essere più lungo.

  • Evitare il consumo di alcol e tabacco. Ridurre il consumo di bevande zuccherate.


Calcio e proteine sono due nutrienti chiave per la salute delle ossa e una regolare e moderata esposizione al sole consente di ottenere vitamina D a sufficienza che troviamo anche in alimenti come pesce, uova e latticini.


Carla De Meo





In evidenza:

Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Linee guida Oms. Lombalgia: dai farmaci alla fisioterapia
Scheletro e articolazioni
28 febbraio 2024
Notizie e aggiornamenti
Linee guida Oms. Lombalgia: dai farmaci alla fisioterapia
Rigidità al risveglio? E se fosse spondilite?
Scheletro e articolazioni
05 febbraio 2024
Notizie e aggiornamenti
Rigidità al risveglio? E se fosse spondilite?
Cadute traumi ed ematomi: i consigli di Dica33
Scheletro e articolazioni
02 dicembre 2023
Notizie e aggiornamenti
Cadute traumi ed ematomi: i consigli di Dica33
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa