Americani sempre più miopi

18 dicembre 2009

News

Americani sempre più miopi


Negli Stati Uniti la prevalenza di miopia negli ultimi anni risulta sostanzialmente più elevata rispetto a 30 anni fa. Lo rivela uno studio condotto presso la Division of Epidemiology and Clinical Applications, National Eye Institute, National Institutes of Health di Bethesda e pubblicato di recente su Archives of Ophthalmology. L'indagine ha previsto la misurazione della prevalenza di miopia nel periodo compreso tra il 1999 e il 2004 che è stata, poi, confrontata con la prima valutazione risalente agli anni 1971-1972. In sintesi, per la fascia d'età compresa tra 12 e 54 anni, la prevalenza di questa patologia oculare è apparsa molto più elevata tra il 1999 e il 2004 rispetto al 1971-1972 (41,6% vs 25,0%). Quest'andamento è stato riscontrato sia negli individui con pelle scura (33,5% vs 13,0%, rispettivamente) sia con pelle chiara (43,0% vs 26,3%, rispettivamente) e per tutti i gradi di severità della malattia. «Soltanto quando saranno identificati i fattori di rischio potenzialmente modificabili sarà possibile mettere a punto migliori strategie d'intervento per la gestione della miopia» ha dichiarato Frederick L. Ferris III, principale autore dello studio. (L.A.)

Arch Ophthalmol. 2009;127(12):1632-1639


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube