Dieta grassa favorisce l’incontinenza

25 maggio 2010
News

Dieta grassa favorisce l’incontinenza


Il regime alimentare gioca un ruolo decisivo nella comparsa dell'incontinenza urinaria femminile, a prescindere dal peso corporeo. È questo l'interessante dato che emerge da uno studio statunitense condotto su 2060 donne di età compresa tra i 30 e i 79 anni, e i cui risultati sono stati pubblicati sull'American journal of epidemiology. I coordinatori della ricerca hanno sottoposto il campione reclutato a un questionario per raggruppare informazioni sulla dieta quotidiana, sugli stili di vita, sulle caratteristiche fisiche (altezza, peso e giro-vita) e sulla presenza o meno di disturbi urinari. Più del 12% delle donne in questione ha riportato episodi, più o meno frequenti, di perdite urinarie. In particolare, nella popolazione femminile con un alto introito calorico giornaliero e un elevato consumo di grassi saturi, la percentuale di donne affetti da incontinenza urinaria lieve-moderata è risultata tre volte superiore rispetto a chi invece seguiva una dieta equilibrata e povera di grassi animali, senza che questo fosse necessariamente correlato con il peso corporeo. "Nonostante sia ampiamente dimostrato che l'accumulo di grasso localizzato all'addome sia un fattore di rischio per la comparsa di incontinenza urinaria, non è da escludere che anche donne normopeso possano essere affette da questo disturbo" concludono i ricercatori del dipartimento di Epidemiologia del New England Research Institutes. "Anzi, sembra proprio che sia sufficiente modificare l'alimentazione, riducendo per esempio il consumo di grassi saturi, per ottenere un miglioramento dell'incontinenza urinaria in generale in tutte le donne ma in particolare in quelle magre".

American Journal of Epidemiology 2010




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube