Biorinil

19 gennaio 2021

Biorinil


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Biorinil (betametasone + tetrizolina)


Biorinil è un farmaco a base di betametasone + tetrizolina, appartenente al gruppo terapeutico Corticosteroidi + antibatterici. E' commercializzato in Italia da Thea Farma S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Biorinil disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Biorinil disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Biorinil e perchè si usa


Riniti acute e subacute, sinusiti, rinofaringiti.

Indicazioni: come usare Biorinil, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

1 o 2 spruzzi per narice, tre o quattro volte al giorno.

Ogni spruzzo eroga 0,08 ml di prodotto.

Modo di somministrazione

Per nebulizzazione nasale

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Biorinil


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Glaucoma, ipertrofia prostatica, malattie cardiache gravi, ipertensione, ipertiroidismo, grave insufficienza renale.

Non somministrare durante o nelle due settimane successive a terapia con antidepressivi.

Infezioni tubercolari, micotiche e virali delle mucose da trattare.

Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore a 12 anni.

Biorinil può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza, il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.

Quali sono gli effetti indesiderati di Biorinil


Si possono presentare effetti sistemici con i corticosteroidi intranasali, in particolare se prescritti ad alte dosi per periodi prolungati.

Localmente si possono verificare reazioni di sensibilizzazione e congestioni di rimbalzo.

Gli effetti indesiderati sistemici sono estremamente improbabili sia per le basse dosi adoperate che per la via di somministrazione; la loro comparsa tuttavia, può essere favorita da trattamenti condotti per periodi di tempo prolungati.

In questo caso l'assorbimento di sostanze simpatico-mimetiche può determinare effetti sistemici come cefalea, ipertensione arteriosa, modificazione del ritmo cardiaco, turbe della minzione, irrequietezza ed insonnia. Anche l'assorbimento di corticosteroidi può dare effetti sistemici (sindrome di Cushing, inibizione dell'asse ipofisi-surrene).

Frequenza rara: visione offuscata (vedere anche il paragrafo 4.4).

Popolazione pediatrica

Gli effetti sistemici con i corticosteroidi intranasali, in particolare se prescritti ad alte dosi per periodi prolungati, possono includere ritardo della crescita nei bambini e negli adolescenti.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa