Fluifort

22 ottobre 2020

Fluifort



Fluifort: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Fluifort disponibili in commercio.


Fluifort è un farmaco a base di carbocisteina sale di lisina monoidrato, appartenente al gruppo terapeutico Mucolitici. E' commercializzato in Italia da Dompé Farmaceutici S.p.A.


Confezioni e formulazioni di Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato) e perchè si usa


Mucolitico e fluidificante nelle affezioni dell'apparato respiratorio acute e croniche.



Come usare Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti e adolescenti sopra i 15 anni: una bustina 2-3 volte al giorno o secondo prescrizione medica.

In considerazione delle caratteristiche farmacocinetiche e dell'elevata tollerabilità, la posologia raccomandata può essere mantenuta anche in pazienti con insufficienza renale ed epatica.

Modo di somministrazione

Solo per uso orale.

Sciogliere il contenuto della busta secondo le istruzioni indicate nel paragrafo 6.6.

Il farmaco può essere assunto a stomaco pieno o vuoto.

Durata della terapia

Carbocisteina sale di lisina monoidrato può essere impiegata anche per periodi prolungati. Tuttavia, se dopo 2 settimane di trattamento i sintomi non si risolvono, si consiglia di consultare un medico.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ulcera gastroduodenale.

Gravidanza e allattamento.



Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Sebbene il principio attivo non risulti né teratogeno né mutageno e non abbia mostrato effetti negativi sulla funzione riproduttiva negli animali, Fluifort non deve essere somministrato in gravidanza (si veda il paragrafo 4.3). Poiché non sono disponibili dati relativi al passaggio di carbocisteina sale di lisina monoidrato nel latte materno, l'uso durante l'allattamento è controindicato (si veda il paragrafo 4.3).



Quali sono gli effetti collaterali di Fluifort (carbocisteina sale di lisina monoidrato)


Gli effetti indesiderati che possono verificarsi con Fluifort, classificati per sistemi e organi (SOC), sono i seguenti:

Patologie della cute, del tessuto sottocutaneo: rash cutaneo, orticaria, eritema, esantema, esantema/eritema bolloso, prurito, angioedema, dermatite.

Patologie gastrointestinali: dolore addominale, nausea, vomito, diarrea.

Patologie del sistema nervoso: vertigini.

Patologie vascolari: rossore.

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: dispnea.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa