Furosemide L.F.M.

29 febbraio 2024

Furosemide L.F.M.


Tags:


Cos'è Furosemide L.F.M. (furosemide)


Furosemide L.F.M. è un farmaco a base di furosemide, appartenente al gruppo terapeutico Diuretici, dell'ansa. E' commercializzato in Italia da EG S.p.A. - Società del Gruppo STADA Arzmeimittel AG

Confezioni e formulazioni di Furosemide L.F.M. disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Furosemide L.F.M. disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Furosemide L.F.M. e perchè si usa


Trattamento di tutte le forme di edemi di genesi cardiaca; ascite in seguito a cirrosi epatica, ostruzione meccanica o insufficienza cardiaca; edemi di origine renale (nella sindrome nefrosica anche in combinazione con ACTH o corticosteroidi).

Trattamento degli edemi periferici.

Trattamento dell'ipertensione di grado leggero o medio.

Indicazioni: come usare Furosemide L.F.M., posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Per il trattamento degli edemi, nella maggioranza dei casi, è indicata la dose di 1-3 compresse da 25 mg da somministrarsi in unica volta, preferibilmente al mattino o comunque scegliendo l'ora più idonea in cui si desidera ottenere l'effetto. A seconda della risposta ottenuta la stessa dose può essere ripetuta a distanza di 4 ore. Qualora l'effetto saluretico non fosse sufficiente si consiglia di aumentare la posologia di 1-2 compresse ad intervalli di 4 ore, finché non si raggiunge l'effetto diuretico desiderato.

Per il trattamento dell'ipertensione possono essere sufficienti 1-3 compresse distribuite nelle 24 ore. Nel caso di associazione con farmaci ipotensivi la posologia deve essere opportunamente regolata al fine di evitare fenomeni di potenziamento eccessivo.

Popolazione pediatrica

Nei bambini il dosaggio deve essere ridotto in relazione al peso.

La dose raccomandata per la somministrazione orale è di 2 mg/kg di peso corporeo fino ad una dose massima giornaliera di 40 mg.

Popolazioni speciali

Ritenzione idrica associata a sindrome nefrosica

La dose orale iniziale raccomandata è da 40 mg a 80 mg al giorno. Questa può essere regolata secondo necessità in base alla risposta. La dose giornaliera totale può essere somministrata in dose singola o suddivisa in più dosi.

Dose nell'insufficienza renale: è necessario un aggiustamento della dose quando la velocità di filtrazione glomerulare diventa inferiore a 10 ml/min.

Dose nell'insufficienza epatica: può essere necessario un aggiustamento della dose nei pazienti con cirrosi epatica e in quelli con l'insufficienza renale e epatica concomitante. La risposta alla furosemide risulta diminuita nei pazienti con cirrosi epatica.

Modo di somministrazione

Furosemide L.F.M. deve essere assunto a digiuno.


Controindicazioni: quando non dev'essere usato Furosemide L.F.M.


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti;
  • pazienti con allergia ai sulfamidici (ad es. antibiotici sulfamidici o sulfaniluree) possono manifestare sensibilità crociata alla furosemide;
  • ipovolemia o disidratazione;
  • insufficienza renale con oliguria o anuria che non risponde alla furosemide;
  • ipopotassiemia;
  • iposodiemia;
  • precoma o coma, associati ad encefalopatia epatica;
  • sovradosaggio da digitale;
  • morbo di Addison
  • primo trimestre di gravidanza e durante l'allattamento al seno (vedere paragrafo 4.6).

Furosemide L.F.M. può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

La furosemide attraversa la barriera placentare. Nel primo trimestre di gravidanza Furosemide L.F.M. non deve essere somministrato. Nel secondo e terzo trimestre di gravidanza Furosemide L.F.M. può essere utilizzato, ma solo nei casi di impellente necessità clinica. Un trattamento durante gli ultimi due trimestri di gravidanza richiede il monitoraggio della crescita fetale.

Allattamento

La furosemide passa nel latte materno e può inibire la lattazione, pertanto durante il trattamento con furosemide occorre interrompere l'allattamento al seno.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Linee guida Oms. Lombalgia: dai farmaci alla fisioterapia
Scheletro e articolazioni
28 febbraio 2024
Notizie e aggiornamenti
Linee guida Oms. Lombalgia: dai farmaci alla fisioterapia
Malattie cardiovascolari: i fattori di rischio del terzo millennio
Cuore circolazione e malattie del sangue
06 febbraio 2024
Notizie e aggiornamenti
Malattie cardiovascolari: i fattori di rischio del terzo millennio
Rigidità al risveglio? E se fosse spondilite?
Scheletro e articolazioni
05 febbraio 2024
Notizie e aggiornamenti
Rigidità al risveglio? E se fosse spondilite?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa