Soluzione cardioplegica Galenica Senese

27 febbraio 2021

Soluzione cardioplegica Galenica Senese


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Soluzione cardioplegica Galenica Senese (sodio cloruro + potassio cloruro + magnesio cloruro + calcio cloruro + sodio bicarbonato)


Soluzione cardioplegica Galenica Senese è un farmaco a base di sodio cloruro + potassio cloruro + magnesio cloruro + calcio cloruro + sodio bicarbonato, appartenente al gruppo terapeutico Soluzioni endovena elettrolitiche. E' commercializzato in Italia da Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Soluzione cardioplegica Galenica Senese disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Soluzione cardioplegica Galenica Senese disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Soluzione cardioplegica Galenica Senese e perchè si usa


Induzione di arresto cardiaco durante interventi a cuore aperto in circolazione extracorporea.

Indicazioni: come usare Soluzione cardioplegica Galenica Senese, posologia, dosi e modo d'uso


Al momento dell'uso, mescolare estemporaneamente 990 ml di soluzione A + 10 ml di soluzione B o 495 ml di soluzione A + 5 ml di soluzione B, aggiungendo 10 ml di sodio bicarbonato 1 Molare (8,4%) per ogni sacca da un litro contenente 990 ml di soluzione A e 5 ml per ogni contenitore da 500 ml contenente 495 ml di soluzione A, con tecnica asettica mediante apposito apparato tubolare.

La soluzione così ottenuta, raffreddata a 4°C, è somministrata per rapida infusione nella radice aortica dopo clampaggio dell'aorta ascendente. La velocità di infusione è di 300 ml/m2 di superficie corporea per minuto in 5-8 minuti. La somministrazione può essere ripetuta se l'attività elettromeccanica cardiaca persiste o recidiva.

L'infusione può essere ripetuta ogni 20-30 minuti se la temperatura corporea aumenta sopra i 15-20°C o se si ripristina l'attività cardiaca.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Soluzione cardioplegica Galenica Senese


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Soluzione cardioplegica Galenica Senese può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono stati effettuati studi di tossicità riproduttiva. L'uso del medicinale non è raccomandato durante gravidanza e allattamento a meno che le condizioni cliniche ne rendano necessario il trattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Soluzione cardioplegica Galenica Senese


Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati della soluzione cardioplegica, organizzati secondo la classificazione sistemica organica MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

Patologie cardiache

Infarto del miocardio, aritmie, alterazioni elettrocardiografiche, persistenza dell'effetto cardioplegico, interruzione del ritmo.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.


Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa