Urapidil Kalceks

29 settembre 2022

Urapidil Kalceks




Cos'è Urapidil Kalceks (urapidil)


Urapidil Kalceks è un farmaco a base di urapidil, appartenente al gruppo terapeutico Alfabloccanti. E' commercializzato in Italia da PHSHOP S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Urapidil Kalceks disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Urapidil Kalceks disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Urapidil Kalceks e perchè si usa


Emergenze ipertensive (ad es. crisi ipertensive), forme da severe a estremamente severe di malattia ipertensiva, ipertensione resistente al trattamento.

Riduzione controllata della pressione arteriosa in pazienti ipertesi durante e/o dopo intervento chirurgico.

Urapidil Kalceks è indicato negli adulti.

Indicazioni: come usare Urapidil Kalceks, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Emergenza ipertensiva, forme severe ed estremamente severe di ipertensione e ipertensione resistente al trattamento

1) Iniezione endovenosa

Come iniezione, 10-50 mg di urapidil sono somministrati lentamente, per via endovenosa con monitoraggio continuo della pressione arteriosa.

La manifestazione dell'effetto ipotensivo si manifesta entro 5 minuti dall'iniezione. L'iniezione di urapidil può essere ripetuta in funzione della risposta pressoria.

2) Infusione endovenosa lenta continua o infusione continua tramite pompa a siringa

La soluzione per infusione lenta continua, utilizzata per il mantenimento del livello di pressione arteriosa raggiunto con l'iniezione, è preparata nel modo seguente: in genere 250 mg di urapidil vengono aggiunti a 500 ml di una soluzione per infusione compatibile (vedere paragrafo 6.6).

Se si utilizza una pompa a siringa per somministrare la dose di mantenimento, 20 ml di soluzione iniettabile/per infusione (= 100 mg di urapidil) vengono aspirati in una pompa a siringa e diluiti fino a un volume di 50 ml con una soluzione per infusione compatibile (vedere paragrafo 6.6).

La quantità massima compatibile è 4 mg di urapidil per ml di soluzione per infusione.

Velocità di somministrazione

La velocità di infusione deve basarsi sulla risposta pressoria individuale. Velocità iniziale raccomandata: 2 mg/min.

L'entità della riduzione della pressione arteriosa è determinata dalla dose infusa nei primi 15 minuti. Successivamente, è possibile mantenere la pressione arteriosa stabilita con dosi significativamente inferiori.

Dose di mantenimento: in media 9 mg/ora, sulla base di 250 mg di urapidil aggiunti a 500 ml di soluzione per infusione, equivalente a 1 mg = 44 gocce = 2,2 ml.

Riduzione controllata della pressione arteriosa nell'ipertensione durante e/o dopo intervento chirurgico

Per mantenere il livello di pressione arteriosa raggiunto con l'iniezione, si utilizza l'infusione continua tramite pompa a siringa o l'infusione lenta continua.


Posologia

Gruppi speciali di pazienti

Posologia in caso di compromissione della funzionalità epatica

Nei pazienti con disfunzione epatica può essere necessario ridurre la dose di urapidil.

Posologia in caso di compromissione della funzionalità renale

Nei pazienti con disfunzione renale può essere necessario ridurre la dose di urapidil.

Anziani


Negli anziani gli agenti antipertensivi devono essere somministrati con dovuta cautela e a dosi più basse all'inizio del trattamento, poiché in questi pazienti la sensibilità a tali medicinali è spesso alterata.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di urapidil nei bambini e negli adolescenti non sono state stabilite. Non ci sono dati disponibili.

Modo di somministrazione

Uso endovenoso.

Urapidil Kalceks è somministrato per via endovenosa sotto forma di iniezione o infusione, a pazienti supini.

È possibile somministrare sia iniezioni singole sia iniezioni ripetute, nonché infusioni continue. Le iniezioni possono essere associate a successive infusioni continue. In sovrapposizione alla terapia parenterale acuta, è possibile il passaggio a una terapia di mantenimento con antipertensivi somministrati per via orale.

Per evitare effetti tossicologici, non si deve superare un periodo di trattamento di 7 giorni, che rappresenta anche il termine generalmente applicabile alla terapia antipertensiva parenterale. Il trattamento per via parenterale può essere ripetuto in caso di ricomparsa dell'ipertensione.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Urapidil Kalceks


Urapidil Kalceks non deve essere usato in caso di:
  • ipersensibilità (allergia) al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti;
  • pazienti con stenosi dell'istmo aortico e shunt arterovenoso (ad eccezione di shunt dialitico non emodinamicamente attivo).
  • Allattamento.

Urapidil Kalceks può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Donne in età fertile

Questo medicinale non è raccomandato in donne in età fertile che non usano misure contraccettive.

Gravidanza

Finora i dati relativi all'uso di urapidil in donne in gravidanza non esistono o sono in numero limitato. Gli studi sugli animali hanno mostrato una tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3). Urapidil attraversa la barriera placentare.

Questo medicinale non deve essere usato durante la gravidanza a meno che le condizioni cliniche della donna rendano necessario il trattamento con urapidil.

Allattamento

Non è noto se urapidil sia escreto nel latte materno. Il rischio per i neonati/lattanti non può essere escluso. Questo medicinale non deve essere utilizzato durante l'allattamento.

Fertilità

Non sono stati eseguiti studi clinici riguardo alla fertilità maschile e femminile. Gli studi sugli animali hanno mostrato che urapidil ha un effetto sulla fertilità (vedere paragrafo 5.3).

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:


Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Carenza di ferro, i segnali da non sottovalutare
Cuore circolazione e malattie del sangue
02 settembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Carenza di ferro, i segnali da non sottovalutare
Vignetti, Gimema. Telemedicina: irrinunciabile per il paziente fragile
Cuore circolazione e malattie del sangue
22 agosto 2022
Notizie e aggiornamenti
Vignetti, Gimema. Telemedicina: irrinunciabile per il paziente fragile
I cibi a basso indice glicemico proteggono il cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
29 giugno 2022
Notizie e aggiornamenti
I cibi a basso indice glicemico proteggono il cuore
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa