Zerinodek Decongestionante Nasale

21 gennaio 2021

Zerinodek Decongestionante Nasale


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Zerinodek Decongestionante Nasale (xilometazolina cloridrato)


Zerinodek Decongestionante Nasale è un farmaco a base di xilometazolina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Decongestionanti. E' commercializzato in Italia da Sanofi S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Zerinodek Decongestionante Nasale disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Zerinodek Decongestionante Nasale disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Zerinodek Decongestionante Nasale e perchè si usa


Decongestionante nasale per riniti, raffreddore, sinusiti.

Indicazioni: come usare Zerinodek Decongestionante Nasale, posologia, dosi e modo d'uso


ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE spray nasale, soluzione

Posologia

Adulti: 1 o 2 nebulizzazioni per narice, 2 - 3 volte al giorno.

Bambini sopra i 12 anni: 1 nebulizzazione per narice, 1 o 2 volte al giorno.

Modo di somministrazione

Per nebulizzare il preparato premere la valvola tenendo la confezione tra l'indice, il medio ed il pollice. All'inizio premere 2 - 3 volte a vuoto (non nelle narici) per avere una nebulizzazione regolare.

ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE gel nasale

Posologia

Adulti: 1 applicazione per narice, 2 o 3 volte al giorno.

Bambini sopra i 12 anni: 1 applicazione per narice, 1 o 2 volte al giorno.

Modo di somministrazione

Ogni applicazione di gel, per narice, deve essere pari ad un chicco di riso.

Si raccomanda di attenersi con scrupolo alle dosi consigliate.

In ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni.

Se i sintomi persistono si deve considerare una rivalutazione clinica.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Zerinodek Decongestionante Nasale


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Controindicato in:
  • malattie cardiache ed ipertensione arteriosa gravi,
  • glaucoma ed in particolare nel glaucoma ad angolo chiuso,
  • ipertrofia prostatica,
  • ipertiroidismo,
  • pazienti che hanno subito ipofisectomia transfenoidale o interventi chirurgici trans-nasali con esposizione della dura madre.
Da non usarsi durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi, come gli antidepressivi triciclici o gli inibitori delle monoamino ossidasi (iMAO) (vedere paragrafo 4.5).

Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore a 12 anni.

Zerinodek Decongestionante Nasale può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


A causa della mancanza di dati, l'uso del prodotto durante la gravidanza e l'allattamento con latte materno deve essere evitato.

La somministrazione deve essere presa in considerazione solo se il beneficio atteso per la madre supera il rischio per il bambino.

Quali sono gli effetti indesiderati di Zerinodek Decongestionante Nasale


Elenco delle reazioni avverse suddivise secondo classificazione per sistemi e organi secondo MedDRA.

Frequenza non nota (non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

Disturbi del sistema immunitario

Ipersensibilità.

Patologie del sistema nervoso

Cefalea, insonnia.

Patologie vascolari

Ipertensione.

Patologie cardiache

Tachicardia, palpitazioni, bradicardia riflessa.

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

Fastidio nasale, congestione nasale.

Patologie gastrointestinali

Nausea.

Patologie renali e urinarie

Disturbo della minzione.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa