#coronavirus: come curare le mani sottoposte a frequenti lavaggi

21 marzo 2020

Indicazioni e comportamenti

#coronavirus: come curare le mani sottoposte a frequenti lavaggi


È la prima delle raccomandazioni per combattere l'attacco del virus: lavate spesso le mani. Al tempo del coronavirus, quindi, le mani richiedono un'attenzione particolare.

I frequenti lavaggi (normalmente almeno 6/8 volte al giorno ma di questi tempi il numero raddoppia), l'uso di disinfettanti alcolici o gel igienizzanti e l'impiego di guanti protettivi, rendono la pelle delle nostre mani sciupate e disidratate. Per questo è indispensabile averne cura. Di seguito sei suggerimenti per mantenerle "in forma".


  1. Lavaggio e pulizia: Su come lavarsi le mani in questo periodo trovate mille informazioni ma aggiungiamo che questa pulizia deve essere fatta con un sapone neutro o un sapone disinfettante delicato, usando acqua tiepida. Può essere utile poi l'impiego di uno spazzolino morbido per un massaggio di schiuma sul dorso e sui palmi, dalla punta delle dita ai polsi. Dopo il risciacquo sotto acqua corrente asciugate completamente e accuratamente la pelle per evitare di lasciare residui saponosi.

  2. Pelle delle mani arrossata: ideale è un maniluvio con acqua tiepida nella quale va aggiunto un cucchiaio da tavola di sale da cucina. Se le mani non fanno male è possibile fare una ginnastica vascolare alternando immersioni in acqua calda e in acqua fredda.

  3. Mani screpolate: se la pelle delle vostre mani è secca e si screpola con facilità è bene idratarla e nutrirla con una crema specifica. In mancanza di questa vanno bene anche poche gocce di olio di oliva. L'importante è che la distribuzione del prodotto sia fatta con un semplice massaggio dalle punta della dita verso il polso, come si fa per calzare un guanto aderente. I componenti di queste creme (glicerina, urea, pantenolo, vitamine E ed A), infatti, ripristinano il film idrolipidico della pelle.

  4. Mani con pelle 'stanca': se dopo una giornata di lavaggi e uso dei guanti in lattice la pelle delle mani vi sembra 'stanca' e senza tono, potete rivitalizzarla con una maschera di bellezza come quella che usate per il viso. Dopo la posa, asportatela e concludete con l'applicazione della vostra crema per le mani addizionata, però, con il succo di mezzo limone spremuto.

  5. Mani sciupate: se la pelle è invece molto sciupata potete applicare un 'guanto di paraffina'. Il metodo consiste nel far sciogliere della paraffina a bagnomaria lasciandola intiepidire. Poi, su una mano per volta, applicate il prodotto sul palmo che poi posizionerete su un foglio di pellicola da cucina abbastanza ampio da ricoprire l'intera mano. Completate la stesura della paraffina anche sul dorso della mano, in uno strato di circa 1 cm. - aiutandovi con un pennello - e poi avvolgetela con la plastica. Infine tenete la mano per circa 10 minuti in un asciugamano o in un panno che mantenga il calore. A fine tempo togliete la paraffina che verrà via come un... guanto, lavate le mani e applicate la solita crema.

  6. Mani rugose: se invece la pelle è molto ruvida, dopo un maniluvio con acqua e sale da cucina e dopo averle asciugate meticolosamente, applicate una generosa dose di crema nutriente e infilate le mani in un paio di guanti di cotone. È importante che eseguiate questa operazione la sera prima di coricarvi perché questo trattamento deve durare tutta la notte.


Luisella Acquati



Speciale Coronavirus:


Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube