Acrocianosi

11 marzo 2008

Acrocianosi




08 marzo 2008

Acrocianosi

BUON GIORNO!ormai da anni soffro di cattiva circolazione alle mani e in modo meno marcato ai piedi. soprattutto nel periodo invernale, quando sento freddo le mie mani assumono una colorazione violacea. il mio medico ha detto che l unica soluzione e indossare i guanti e che si tratta di una sindrome. . . . lei cosa mi consiglia??vorrei precisare che d estate col caldo questo problema non si presenta. aspetto una sua risposta. . . grazieeeeeeeeee!

Risposta del 11 marzo 2008

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


Si tratta di un disturbo di natura funzionale legato ad una alterata reattività del suo apparato vascolare agli stimoli per lo più termici e che si inquadra nel capitolo delle cosiddette "acrosindromi" di cui fanno parte anche la malattia di Raynaud e la sua manifestazione clinica (comune anche ad altre affezioni) rappresentata dal "fenomeno di Raynaud".
Solo raramente queste affezioni sono la manifestazione di malattie dell'organismo a sfondo "reumatoide" la cui esistenza va esclusa mediante valutazione clinica (visita) generale e locale e opportuni esami di laboratorio.
Esclusa questa eventualità la terapia si basa su farmaci emoreologici e sulla protezione dal freddo dell'intero corpo e non solo delle estremità.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Risposta del 11 marzo 2008

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


Si tratta di un disturbo di natura funzionale legato ad una alterata reattività del suo apparato vascolare agli stimoli per lo più termici e che si inquadra nel capitolo delle cosiddette "acrosindromi" di cui fanno parte anche la malattia di Raynaud e la sua manifestazione clinica (comune anche ad altre affezioni) rappresentata dal "fenomeno di Raynaud".
Solo raramente queste affezioni sono la manifestazione di malattie dell'organismo a sfondo "reumatoide" la cui esistenza va esclusa mediante valutazione clinica (visita) generale e locale e opportuni esami di laboratorio.
Esclusa questa eventualità la terapia si basa su farmaci emoreologici e sulla protezione dal freddo dell'intero corpo e non solo delle estremità.
http://xoomer. Alice. It/luciopiscitelli/Home. Html

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa