Adenoma prostatico

18 marzo 2007

Adenoma prostatico




15 marzo 2007

Adenoma prostatico

Ho contratto una prostatite penso in seguito ad attività ciclistica. Sul momento, per ignoranza non ho dato peso alla cosa ma in seguito ad un ecografia mi sono ritrovato con un principio di adenoma. il mio urologo mi ha detto che era preferibile non intervenire per evitare problemi di sterilità solo che ormai convivo da circa 5 anni con questa fastidiosa sensazione di non completo svuotamento della vescica e, dulcis in fundo, ho sperimentato per la I volta cosa significhi impotenza (anche se parziale, cioè un erezione non sufficiente) e ho paura che il continuo ingrossamento dell'adenoma mi porti all'impotenza totale. ho paura anche di un eventuale intervento invasivo che comprometta del tutto le mie cpacità erettive. cosa mi consiglia? grazie

Risposta del 18 marzo 2007

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Caro lettore,
un intervento alla prostata alla sua età è veramente raro e per cause veramente gravi. Generalmente vengono consigliate terapie farmacologiche accompagnate ad indicazioni di tipo dietetico, comportamentale. I problemi sessuali da lei riferiti spesso hanno altre cause rispetto ad una infiammazione od "ingrossamento" della prostata. Chieda ulteriori informazioni allo specialista che la sta seguendo.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube