Candida genitale, e valori ves, pcr e alfaglicoproteinaacida alterati

22 agosto 2014

Candida genitale, e valori ves, pcr e alfaglicoproteinaacida alterati




26 giugno 2014

Candida genitale, e valori ves, pcr e alfaglicoproteinaacida alterati

Salve vi scrivo perchè da un poco di tempo ho una candida genitale (glande) che sembrebbe non accennare a sparire. Ho fatto una terapia di 20 gg (100 mg al gg) di fluconazolo in pastiglia e sto utilizzando gyno-canesten (come prescritto dal medico ). Le aree arrossate che si presentavano rosso vivido ora non sono più presenti ma sembra che da come appare la pelle del glande siano solo in latenza. (ho prenotato la visita dermatologica che farò a breve)
Inoltre qualche settimana fa ho avuto per alcuni gg mal di testa gola arrosata (ma non dolente) e una febbriccola (37, 4 - 37, 5) che è durata più di una settimana, linfonodi sottomandibolari e inguinali leggermente ingrossati (a tutt'oggi). Ho allora sotto prescrizione del medico fatto gli esami e ritirati oggi.
Vi scrivo qui sotto i valori che appaiono alterati (emocromo normale)
VES: 88
PCR: 2, 48
ALFA1GLICOPROTEINA ACIDA: 143
TAS: 34
TAMPONE FARINGEO TONSILLARE: Flora saprofitica residente

Io dopo gli esami non ho più misurato la temperatura, oggi per curiosità l'ho fatto e ho registrato 37, 3.
La gola è sempre arrossata ma non dolente e non sono presenti placche.
Il medico curante mi ha chiesto se stavo bene ed effettivamente non mi sento male se non per un poco di mal di testa (oggi ).
Ha consigliato di fare le analisi tra 1 mese.

La mia domanda è i valori alterati indicati possono essere alterati dalla Candida?
La cura eseguita per la candida è corretta o la dose di 100 mg al gg era bassa? O essendo indice di infiammazione ci sono altri esami da fare?
La dieta influisce nella lotta alla candida? (sto da qualche tempo cercando di evitare i dolci e limitando carboidrati e pane con lievito, questo è corretto?
Grazie mille attendo un vostro riscontro
saluti

Risposta del 22 agosto 2014

Risposta a cura di:
Dott. GIAMPAOLO ADDA


Buon giorno!
mi rendo conto che la mai risposta arriva un poco in ritardo rispetto alla domanda, ma le scrivo ugualmente: tra gli esami che le farei fare aggiungerei anche quello per l'HIV e per le malattie a trasmissione sessuale, giusto per completezza.
La dieta influisce moltissimo e bene fa ad astenersi dal consumo di zuccheri e dolciumi vari ma dovrebbe aggiungere anche pomodori, pane pasta birra ed alcoolici.
Come esperto di medicina complementare le consiglio di rivolgersi ad un omotossicologo nella sua città per risolvere completamente il problema.
Cordiali saluti Dr Adda


Dott. Giampaolo Adda
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina dello sport
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube