Candidosi

06 maggio 2006

Candidosi




03 maggio 2006

Candidosi

gentilmente vorrei sapere quali sono le cause dalle quali ha origine la candida. . . . E le conseguenze che può portare. . . Grazie

Risposta del 06 maggio 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARINA CORSO


Gentile signora,
Le candidosi croniche sono assai diffuse, in effetti si tratta di un'infezione "dura a morire". Per questo è bene applicare non una cura “standard”, ma personalizzata, anche a seconda dei fattori predispondenti in gioco e del proprio stile di vita ( prende la pillola? Va spesso in piscina?). In generale, si utilizzano sostanze antimicotiche da applicare localmente (ovuli, candelette, creme) a base di derivati imidazolici o nistatina, accompagnati da un farmaco per bocca destinato alla flora intestinale. Anche il partner è invitato a curarsi se si accendono le spie dell’infezione o se la donna ha subito più ricadute. Stop ai rapporti durante la settimana di cura e semaforo verde al preservativo per un certo periodo. Per i casi più resistenti, il ginecologo stabilisce un programma di mantenimento che si snoda nell’arco di 3-6 mesi. E' utile inoltre adottare qualche buona abitudine: limitare l’uso di salvaslip e collant, usare biancheria intima di cotone, scegliere bene il proprio detergente intimo (in commercio ne esistono specifici per prevenire la Candida, a base di piante amiche), ridurre il consumo di zuccheri semplici, di cui la Candida è ghiotta, e di cibi ricchi di lievito (pane, pizza, focacce, birra). E' provato che l'assunzione quotidiana di yogurth contenente lattobacilli vivi (non quelli alla frutta contenti zucchero) aiuta a prevenire l'infezione da candida.

Dott. Ssa Marina Corso
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa