Ernia inguinale

05 dicembre 2005

Ernia inguinale




30 novembre 2005

Ernia inguinale

Vorrei sapere in cosa consiste l'intervento e per quanto tempo dovrò stare a riposo dopo l'intervento stesso, sono un lavoratore autonomo. . . Per cui. . grazie.

Risposta del 05 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


La Chirugia dell'ernia inguinale, secondo le tecniche attualmente più consolidate e che possono variare da caso a caso nei dettagli, prevede nella maggior parte delle situazioni la riparazione del difetto mediante impianto di un "plug" (tappo) e di una rete in polipropilene. Si tratta di procedura eseguibile in Day-Surgery (ricovero giornaliero) se non vi sono controindicazioni a tale regime di ricovero. Anestesia locale o spinale. Ripresa delle normali attività nel giro di una settimana; un mese o due per quelle più pesanti. Rischio di recidiva quasi azzerato.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube