Extesistole bigemina

04 maggio 2018

Extesistole bigemina




30 aprile 2018

Extesistole bigemina

ho 52 anni ed ho scoperto che il mio cuore soffre di extrasistole ventricolare bigemina benigna(da holter risultano del 5%), generate da un prolasso cardiaco della mitrale di natura congenita. Mi sono stati prescritti dei beta bloccanti di 2, 5. Vorrei sapere se questi medicinali potrebbero portare alla scomparsa definitiva del fenomeno anche da un punto dell'elettrocardiogramma, e se ci sono altri metodi da usare per agevolare l'eliminazione del problema. grazie .

Risposta del 04 maggio 2018

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Talvolta è difficile prevedere l' esito di una terapia, soprattutto nel campo delle aritmie cardiache. E' corretto iniziare con la terapia prescrittale. Se non avrà l' efficacia prevista, sarà il suo cardiologo a cambiare farmaco. Perché - per rispondere alla sua domanda - esistono anche altri farmaci efficaci.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa