Fecondazione

17 ottobre 2005

Fecondazione




14 ottobre 2005

Fecondazione

Gent. mi prof. ri,

con mia moglie (che sta facendo una cura a base di CLAMID ), stiamo cercando di concepire un bambino, abbiamo avuto un rapporto sessuale (dopo 4 giorni di astinenza) nel giorno di massima ovulazione; ora per ragioni di carattere psicologico (presumo) non sono riuscito ad avere un'erezione completa, ma ho comunque eiaculato all'interno della vagina. Ed ecco la mia prima domanda: in questo caso è plausibile che l'ovulo sia stato fecondato?
Qualche ora dopo, abbiamo avuto un altro rapporto sessuale (stavolta senza problemi ), ed ho eiaculato nuovamente all'interno della vagina. Ed ecco la mia seconda domanda: a parte la quantità di sperma che è fuoriuscita nel primo e secondo rapporto, la "qualità" dello stesso è la medesima?
Vi ringrazio in anticipo per la risposta che vorrete darmi.
Cordiali saluti.

Risposta del 17 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


E' difficile per una serie di ragioni e per le scarse informazioni sulla sua condizione clinica dare delle indicazioni mediche precise e corrette. Comunque in questi anni, per evitare lo stress psicologico di rapporti programmati ad ottenere una gravidanza, si tende a non consigliarli se non in situazioni cliniche particolari. Tenga presente che gli spermatozoi vitali, capaci di fecondare un ovocita, tendono a rimanere vitali nelle vie genitali femminili per circa 48-72 ore. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube