Ictus ischemico

10 aprile 2005

Ictus ischemico




07 aprile 2005

Ictus ischemico

Mia mamma è stata colpita da ictus ischemico venerdì 25 marzo dovuto probabilmente alla fibrillazione atriale. Comincia ad avere una leggera sensibilità dalla parte colpita (sinistra) ed è sempre stata lucida ma è molto agitata, preoccupata della situazione, a volte "straparla" ed è molto disorientata. Spesso accomuna volti di persone sconosciute con altri di sua conoscenza. Vorrei sapere se la situazione resterà così se è una situazione emotiva oppure di "lesione cerebrale". Grazie e complimenti per il sito.

Risposta del 10 aprile 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Direi che lo stato clinico attuale è compatibile con il recente insulto ischemico. Il miglioramento sarà in rapporto all'estensione del danno a livello dell'emisfero colpito, e avrà certo un buon contributo dalla terapia riabilitativa che dovrà essere instaurata. Lo stato di agitazione è comprensibile in considerazione dell'essere cosciente di una stato patologico che ha compromesso funzioni poco prima normali.
Cordiali saluti ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Mente e cervello
15 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer, la forma più frequente di demenza
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Mente e cervello
05 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Padovani, Airalzh: Telehealth rivoluzione per Alzheimer
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello
Mente e cervello
24 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Omega 3 e vitamina B: gli integratori per il cervello