Informazioni su test tossicologico antidroga

06 febbraio 2016

Informazioni su test tossicologico antidroga




05 febbraio 2016

Informazioni su test tossicologico antidroga

Buon giorno vorrei sapere informazioni su test antidroga tossicologico delle urine che ho eseguito secondo la nomativa di legge per la mia mansione di conducente di treni. Premetto che il sottoscritto svolge una vita regolare e non fa uso di alcuna droga e alcool, nel test sono state rilevate tracce di ecstasy e anfetamina dell'ordine di 21. 0 ng/ml e 83. 0 ng/ml il valore di riferimento in entrambi i casi e' di 0. 00-500. 0 quindi al di sotto e in piccola percentuale del cut off. Nella descrizione del test vie' una nota che recita:test di screening eseguito con metodo immunoenzimatico valori magg. Di 0 ma sotto cut off possono dipendere dalla calibrazione. Si gradirebbe sapere cosa possa avere influito la presenza di queste tracce, nei giorni precedenti non e'stata asssunta particolare medicina, solo un integratore del tutto naturale a base di foglie d'ulivo e biancospino per regolare la pressione arteriosa per innalzamenti dovuti alle citate visite sanitarie per sensibile emotivita' Grazie

Risposta del 06 febbraio 2016

Risposta a cura di:
Dott. GIAN PIERO DI BARTOLOMEI


Gli esami di laboratorio con cut off sono esami qualitativi, nei quali, cioè, non si dosa quantitativamente la sostanza in esame, come avviene, ad esempio, per la glicemia, in cui viene dosata la quantità di glucosio presente nel sangue. Negli esami con cut off, quindi, viene data una risposta positiva se il risultato è al di sopra del cut off e negativa se è al di sotto. Non so per quale motivo in quel laboratorio sia stata data una risposta quantitativa. Per mettere in evidenza tracce di quelle sostanze, dosandole quantitativamente, si utilizzano metodiche molto più sofisticate dei metodi immunoenzimatici, come quelle utilizzate per i controlli antidoping. Le faccio notare, infine, che lei ha assunto un integratore, di cui, probabilmente, non conosce l'esatta composizione. Gli atleti evitano di assumere integratori, senza conoscerne l'esatta composizione, per non rischiare una inconsapevole positività ai controlli antidoping.

Dott. Gian Piero Di Bartolomei
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Albano Laziale (RM)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube