Pancitopenia

20 aprile 2013

Pancitopenia




15 aprile 2013

Pancitopenia

Buongiorno, circa un anno fa mi è' stata diagnosticata la pancitopenia, con conseguente ricovero ospedaliero. Trasfusioni di piastrine, immunoglobuline. Come cura terapeutica circa 6 mesi di compresse di cortisone. Ora ho avuto una ricaduta, quindi mi e' stato consigliato la splenectomia, come soluzione al mio problema. Le chiedo cortesemente, come sarà la mia vita dopo l'intervento, se ci sono delle limitazioni, e dopo quanto tempo posso riprendere l'attività lavorativa. La ringrazio fin da ora, Le porgo fin da ora distinti saluti.

Risposta del 20 aprile 2013

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO TOVOLI


La splenectomia, cioè la rimozione della milza, non comporta grandi cambiamenti nello stile di vita.
Dal momento che la milza è parte del sistema immunitario, l'unica problematica è rappresentata da una maggiore suscettibilità alle infezioni da parte dei cosiddetti batteri capsulati, nella cui eliminazione la milza gioca un ruolo importante.
Per questo motivo è estremamente raccomandabile ripetere periodicamente le vaccinazioni anti-pneumococcica e anti-meningococcica, in modo da ovviare a questo problema.
Per il resto la sua vita sarà perfettamente identica a prima.
Per quanto riguarda la durata del periodo post-operatorio, e quindi il rientro al lavoro, è più corretto porre la domanda al Chirurgo che la opererà. Probabilmente però toccherà mettere in conto una convalescenza di almeno 15-20 giorni salvo complicazioni, periodo non necessariamente da trascorrere tutto in ospedale.

Dott. Francesco Tovoli
Universitario
Specialista in Medicina interna
Bologna (BO)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa