Piastrinopenia

23 giugno 2013

Piastrinopenia




20 giugno 2013

Piastrinopenia

Dal 2006 mi trovo ad avere dai controlli di emocromo PLTS 120. 000/mmc. Mi hanno riscontrato una forma lieve di malattia

di Werlhof o porpora Trombocitopenica Idiopatica (PTI ).

Vorrei sapere gentilmente, se a tutto questo c'é una cura per portare le piastrine a un livello normale.

Grazie

Risposta del 22 giugno 2013

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO EQUITANI


Stia tranquillo, lei non ha bisogno di alcuna terapia, ma solo di monitoraggio trimestrale-semestrale dell'emocromo, in assenza di manifestazioni emorragiche minori o maggiori (petecchie o ecchimosi o ematomi o perdite gengivali o epistassi, fino alle maggiori che neppure elenco). Ad oggi, la terapia principale è ancora quella cortisonica, da valutare se le piastrine sono sotto le 50. 000, in presenza delle suddette manifestazioni emorragiche, obbligatoriamente se le piastrine sono sotto le 20. 000. Spero infine che i test diagnostici siano stati fatti completamente, inclusi gli anticorpi antifosfolipidi e l'urea breath test per la ricerca dell 'helicobacter pylori. Non indispensabile, invece, l'agoaspirato di midollo osseo

Dott. Francesco Equitani
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
Latina (LT)
Risposta del 23 giugno 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, non mi risulta che esistano farmaci idonei ad aumentare il livello delle piastrine e se esistono sono di esclusiva pertinenza dei Centri per le malattie della coagulazione. In questi Centri può essere valutata, oltre al numero, la funzionalità piastrinica, che è un dato anche più importante della quantità.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa