Problema coronarico?

11 gennaio 2015

Problema coronarico?




08 gennaio 2015

Problema coronarico?

Gentilissimi,
sono una donna di 43 anni e da qualche anno soffro di un disturbo per il quale ancora non mi é stata fatta una diagnosi.
Si tratta di un forte bruciore nel lato sinistro del petto che spesso si irradia alla spalla sinistra, al braccio sino ad arrivare alle dita. É un disturbo che può durare una mezz'ora o anche giorni (continuativamente anche di notte) che aumenta sino ad estendersi a tutto il petto sino dietro la schiena (io lo descrivo quasi come se si irradiasse a forma di farfalla) accompagnato da un forte senso di costrizione, mal di stomaco, leggera nausea e dal terrore di morire da un momento all'altro.
La causa scatenante é di solito un importante stress emotivo (uno spavento, un forte dispiacere, un'arrabbiatura. . . ).
E ancora, spesso inspirando profondamente ho la sensazione di sentire scorrere l'aria o il sangue lungo il braccio sinistro sino alla punta delle dita. Capisco che la spiegazione sia piuttosto atipica e poco accademica quasi a sembrare ridicola, ma non riesco a descrivere diversamente. . .
Anche ora, mentre scrivo, ho il " mio bruciore" ;, il cui punto di origine potrei indicare molto chiaramente con la punta del dito.
A questo aggiungo che mi basta un piccolo sforzo o una breve camminata veloce per avere un affanno secondo me sproporzionato allo sforzo.
Ho effettuato almeno una decina di ecg, visite cardiologiche, eco cardiogramma e ecg sotto sforzo non riportando mai alcuna anomalia. Un paio di mesi fa, in seguito a forti fitte intercostali ho anche fatto una ex del torace dalla quale non é risultato nulla.
Quando varie volte (l'ultima lo scorso ottobre) ho avuto " crisi" più violente, come detto all'inizio, sono andata in Ps e anche lì ;, é sempre risultato tutto a posto, compreso il dosaggio della troponina.
La mia domanda é questa: può essere un problema legato alle coronarie che non è mai saltato fuori dai vari controlli?
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e porgo distinti saluti.

Risposta del 11 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Ha eseguito tutti gli esami idonei a escludere una patologia coronarica, anche al P. S con una crisi dolorosa in atto. Tutto questo ci deve far stare tranquilli. Sembra evidente che i dolori provengano dalla " parete " cioè da qualche struttura ossea, muscolare, tendinea, intercostale o dalla colonna vertebrale, anche se le radiografie non mostrano nulla. Potrebbe rivolgersi a un osteopata o a un fisioterapista per cercare di risolvere i suoi problemi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube