Rmn encefalo

07 aprile 2020

Rmn encefalo




30 marzo 2020

Rmn encefalo

Mia figlia da 2 anni accusa giramenti di testa. Dagli esami fatti finora non risulta nulla (anemia ok, esami vestibolari ok, vista ok, eeg ok). ha eseguito RMN encefalo anche con mezzo di contrasto e vi trascrivo referto. Sequenze pesate in T1, T2, FLAIR, DW1, MPRAGE. Presenza di puntiformi alterazioni del segnale, iperintense nelle sequenze T2 e FLAIR, nella sostanza bianca sottocorticale frontale destra, di significato aspecifico. Non si osservano impregnazioni di evidente significato patologico dopo somministrazione mezzo di contrasto. seppure con i limiti di un esame non mirato alla valutazione della ghiandola ipofisaria si segnala lieve sottoslivellamento del pavimento sellare a destra, di non sicuro riferimento patologico, in assenza di sicure alterazioni del segnale della ghiandola ipofisaria, meritevole tuttavia di correlazione con i dati laboratoristici e videat endocrinologico. Conservata la morfovolumetria delle cavità ventricolari sovra e sottotentoriali e l'ampiezza degli spazi subaracnoidei della base del mantello. In asse le strutture della linea mediana.

Risposta del 07 aprile 2020

Risposta a cura di:
Dott. EDOARDO GENTILE


Il reperto della RMN è sostanzialmente nella norma.
E' possibile che i suoi sintomi siano legati ad ansia e stress.
E' consigliabile, quindi, rivolgersi ad un neurologo per eventuali terapie.

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
Torino (TO)
Risposta del 07 aprile 2020

Risposta a cura di:
Dott. LUCIANO ZIZZO


Pur non potendo visionare le immagini della RM, non avendo altre notizie anamnestiche mirate a eventuale famigliarità o ad altri sintomi associati e non potendo, ovviamente, effettuare di persona un esame neurologico completo, posso solo ipotizzare che potrebbero essere aree cosiddette “gliotiche”, consiglio pertanto l’esecuzione di un eco-color-Doppler transcranico per la ricerca di una eventuale pervietà del forame ovale (PFO). Per quanto riguarda le vertigini, visto la tenera età, potrebbero rappresentare equivalenti emicranici. Il consiglio è comunque quello di far visitare sua figlia da un neuropsichiatra infantile esperto di cefalee. Buone cose.

Dott. Luciano Zizzo
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Neuropsichiatria infantile
FOGGIA (FG)

Ultime risposte di Mente e cervello

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube