Sì o no alla cardioaspirina 100?

31 maggio 2007

Sì o no alla cardioaspirina 100?




28 maggio 2007

Sì o no alla cardioaspirina 100?

sono un uomo di 56 anni appassionato di sport (ciclismo, trekking, nuoto) che pratico regolarmente 3/4 volte alla settimana. In considerazione dei miei anni, non molti, ma nemmeno pochi, mi sottopondo annualmente a controlli cardiovascolari che includono anche gli esami di laboratorio. Recentemente ho effettuato le analisi del sangue che hanno messo in evidenza un alto valore dell'emoglobina (tuttavia entro il range) e l'ematocrito a 51. 8. Ho mostrato gli esami a un medico sportivo di fiducia dal quale mi sono recato per chiedere dei consigli sulle mie attività; mi ha consigliato di assumere Cardioaspirina 100 per fluidificare il sangue. Ho riferito questa prescrizione al cardiologo di fiducia che annualmente mi controlla e questi mi ha suggerito di lasciar perdere, che non è il caso. Non riesco a capire due pareri così diversi su un dato che non sembrerebbe (detto da profano) così controverso. . . Qual è il vostro parere? Grazie P. T.

Risposta del 31 maggio 2007

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE CANALI


Sono d'accordo con il cardiologo. . . L'aspirina a bassi dosaggi va riservata a pazienti a rischio di eventi cardiovascolari, cioè a chi è cardiopatico, diabetico, dislipidemico. . . . Dato che lei è uno sportivo, senza alcuna patologia cardiovascolare, Lei sta gia' attuando un'ottima prevenzione cardiovascolare e un valore di ematocrito moderatamente elevato non giustifica terapia antiaggregante. . . . Tuttavia cento teste. . . Cento idee. . . Buona giornata.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa