Tachicardia sinusale

16 maggio 2014

Tachicardia sinusale




16 maggio 2014

Tachicardia sinusale

Buongiorno,
Sono una ragazza di 21 anni e faccio danza a livello agonistico dall'età di 4 anni. Non ho mai avuto problemi di salute.
Sono stata ricoverata in data 26/03 per una bruttissima sinusite ed un granulama formatosi sotto il nervo del giudizio che mi ha causato un'infiammazione del trigemino; oltre questo avevo 140 battiti al momento del ricovero e la pressione alta. Nei giorni successivi la pressione è tornata normale con la cessazione del dolore.
Oltre a gli esami per la sinusite e il granuloma che sono stati curati e rimosso, mi hanno fatto vari elettrocardiogramma che mostrano tutti la presenza di una tachicardia sinusale e l'eco-cuore il quale non presenta anomalie. Sono stata dimessa in data 02/04 con altri esami da fare quali holter, esame del sangue per vedere renina e aldosterone ed eco doppler all'arteria renale.
L'holter mostra aumenti di frequenza cardiaca intorno ai 130/140 battiti diverse volte durante la giornata a riposo e picchi che si aggirano intorno ai 195/200 battiti durante lo sforzo, come le scale o una camminata veloce. Il cardiologo che l'ha refertato mi ha comunque detto che non sono presenti aritmie ma è una tachicardia sinusale di dubbia origine. Gli esami del sangue vedono la renina a 59, 06 pg/ml, aldosterone 275, 99 pg/ml.
In questo periodo ho la pressione nella mattina intorno a 90/60 mmHg e la sera 105/70 mmHg. L'eco doppler non presenta nessuna alterazione dell'arteria renale e dei reni.
Sono rimasta in contatto con il medico del reparto dove ero ricoverata ma non sanno darmi una risposta precisa. Io mi sento molto stanca tant'è che non faccio più sport e ho continui giramenti di testa, percepiscono la tachicardia molto spesso durante la giornata e vorrei trovare una soluzione a questo problema.
Sto aspettando di fare una visita da uno specialista in aritmologia e intanto chiedo consiglio a voi per avere la situazione più chiara.
Vi ringrazio infinitamente per la cortesia.
Rimango in attesa della vostra opinione.

Risposta del 16 maggio 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non credo che la sua situazione sia di competenza dell'aritmologo, perchè lei non ha aritmie, ma solo una tachicardia sinusale. Lo specialista potrà, però, consigliarle qualche prodotto per ridurre la sua frequenza cardiaca.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube