Tas elevata

10 febbraio 2012

Tas elevata




07 febbraio 2012

Tas elevata

Buonasera, a seguito di analisi mi è stato riscontrato citomegalovirus(pregresso) con valori IgG positivo e IgM negativo oltre che Herpes simplex (sempre pregresso).

Il valore della TAS è piuttosto elevato, 886, mentre la VES è 16 (1-15). Tutti i restanti valori risultano nella norma.

Il mio medico di base mi dice che la TAS risulta elevata perchè indica il contatto con il virus e quindi non è necessario indagare; io non sono però convinto perchè il TAS indica un contatto con uno streptococco e non con un virus (qual è il citomegalovirus) anche perchè quest'infezione dovrebbe risalire ad almeno 2 mesi fà quindi questo valore mi sembra ancora troppo elevato, considerando anche che ho fatto l'esame 2 volte a distanza di 3 giorni e il valore della TAS è aumentato seppur di poco.

Sapreste illuminarmi? Grazie mille, cordiali saluti

Risposta del 09 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Dott. GIANGIACOMO NICOLINI


I valori di IgG elevati nei confronti di CMV ed Herpes indicano solamente una pregressa infezione, cosa che gran parte della popolazione adulta ha. Tali valori non indicano una infezione recente, e dunque non sono indicatori di nulla di attivo. Il TAS non c'entra nulla, è un dato che esprime un precedente contatto con lo streptococco; tale valore, sempre un valore anticorpale, non distingue invece tra infezione acuta o infezione pregressa, ed il dato deve essere correlato alla clinica; un valore come il suo, isolato, non ci dà alcun tipo di indicazione, a meno che non vi sia una recente infezione streptococcica. Se il valore è aumentato di poco, va considerato lo stesso valore, e non indica una malattia in peggioramento; un aumento importante invece può essere segno di una patologia ingravescente.
Sono a disposizione per approfondimenti.

Dott. Giangiacomo Nicolini
Medico Ospedaliero
Specialista in Malattie infettive
Belluno (BL)
Risposta del 10 febbraio 2012

Risposta a cura di:
Dott. CARLO FEDELE MARULLI


Il dosaggio del TAS indica la presenza di anticorpi verso determinati antigeni dello streptococco quindi sono anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario nei confronti di un pregresso contatto con questo battere per cui indicano una difesa e non sono testimonianza di un infezione in atto. Consiglierei nessuna terapie e ricontrollare il test tra qualche tempo 2-3 mesi se non ci sono ulteriori contatti con il battere di cui sopra il livello degli anticorpi dovrebbe scendere

Dott. Carlo Fedele Marulli
Medicina generale convenz.
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Martinsicuro (TE)


Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Covid-19, la terza dose è efficace e protegge
Malattie infettive
22 ottobre 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, la terza dose è efficace e protegge
Covid-19 e scuola, meno infezioni con obbligo di mascherina
Malattie infettive
12 ottobre 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19 e scuola, meno infezioni con obbligo di mascherina