70… e adesso?

19 dicembre 2019

70… e adesso?



"70... e adesso?" è una chiamata alle armi. A diventare più attivi, mentalmente e fisicamente; a mettersi in gioco; a dedicarsi maggiormente agli altri per migliorare la salute. In molti casi per riuscirci bisogna lavorare sul proprio carattere - una parola il cui significato è cambiato negli ultimi anni. «La nostra generazione - spiega l'autore Muir Gray - ha sempre associato un altro aggettivo alla parola "carattere": ad esempio si dice che una persona ha un carattere solare o ottimista. I giovani invece usano questa parola da sola. Dicono che una persona "ha carattere" per indicare non solo che è ottimista, ma anche che sa che cosa vuole e che con lei c'è poco da scherzare. A 70 anni, un po' di carattere è proprio quello che ci vuole!»
Se è vero però che in Italia l'aspettativa di vita alla nascita si è spostata dai 35 anni del 1860 agli 85 attuali, i dati ci dicono che purtroppo non sempre a questo allungamento della quantità della vita è corrisposto un inequivocabile miglioramento della sua qualità. Infatti, parallelamente alla progressiva diminuzione delle malattie infettive, è cresciuto il carico delle malattie cronico-degenerative.
«Così come non abbiamo motivo di dubitare che il progresso scientifico continuerà nei prossimi anni a stupirci, allo stesso modo non possiamo nasconderci che per contrastare le malattie cardiovascolari, il diabete, le demenze, i tumori (solo per citarne alcune) è richiesto anche un nostro sforzo individuale nella prevenzione». Questo afferma Walter Ricciardi, traduttore del libro e presidente eletto della World Federation of Public Health Associations. «Da molto tempo la sanità pubblica è impegnata nel promuovere le scelte più giuste per favorire il mantenimento o il miglioramento delle condizioni di salute individuali e collettive. Ma non è facile cambiare le nostre abitudini. Se da un lato ormai i dati scientifici sono consolidati e ci indicano chiaramente che cosa dobbiamo fare per vivere bene i nostri anni, dall'altro non è affatto facile rendere fruibili ai cittadini queste conoscenze per influenzarne positivamente le scelte quotidiane. Per questo sono orgoglioso di poter curare, insieme ai miei collaboratori, la traduzione di 70... e adesso?, il primo di una lunga serie di manuali pensati da Muir Gray e altri colleghi per dare i consigli giusti per ogni decade della vita, così da vivere bene la propria età e invecchiare in salute».
Lo scopo di "70... e adesso?" è trasmettere il messaggio che la prevenzione è importante a 70 anni come a 20; - spiega Sally Davies Chief Medical Officer for England - Oggi sappiamo che molti dei problemi che abbiamo sempre attribuito all'età si possono rimandare nel tempo perché in realtà, come dimostrano ricerche fondate su solide basi, sono dovuti a fattori quali forma fisica, stato d'animo e malattie prevenibili. La salute in età avanzata si può migliorare e questo libro fornisce la ricetta per sentirsi bene a 70 anni e oltre».

L'autore
Muir Gray lavora nel settore della sanità pubblica da oltre 40 anni. Dopo aver conseguito la laurea in medicina a Glasgow, sua città natale, ha lavorato negli ospedali della stessa Glasgow e di Aberdeen, per poi approdare all'Ufficio per la Salute Pubblica nel 1972 assumendo un incarico presso il Settore Sanità della città di Oxford. Ha contribuito allo sviluppo della National Library for Health, ha creato i National Knowledge Services e ha ricoperto un ruolo di spicco nell'elaborazione di NHS Choices , che oggi conta 40 milioni di visite al mese.
Attualmente collabora con gli enti NHS England e Public Health England, puntando a trasformare l'assistenza sanitaria per accrescerne il valore. È anche l'ideatore della National Campaign for Walking, che propone passeggiate salutari promosse da Gray in persona su YouTube. Ha inoltre istituito una seconda fondazione, che contribuisce alla lotta contro il cambiamento climatico aiutando il servizio sanitario nazionale britannico a ridurre la sua impronta di carbonio.

Muir Gray
"70... e adesso?"
Una guida per vivere i propri anni bene
Edizioni LSWR, pp 48





Libri e pubblicazioni:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube