Depressione in sclerosi multipla pesa su chi assiste

24 maggio 2012
Aggiornamenti e focus

Depressione in sclerosi multipla pesa su chi assiste


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Un gruppo di ricercatori di Milano ha analizzato la qualità di vita dei familiari dei pazienti con sclerosi multipla e in generale delle persone significative che sono loro vicine, ne condividono la vita e si fanno carico delle loro problematiche: ne è emerso che il carico psicologico non è collegato tanto alla compromissione fisica del paziente ma ai sintomi depressivi. In forze presso l'Istituto neurologico Carlo Besta, l'Istituto europeo di oncologia e l'Azienda sanitaria locale, gli autori hanno condotto questo approfondimento nell'ambito dello studio Posmos, attraverso un sondaggio su un campione di 251 persone con sclerosi multipla residenti nell'area milanese. Nell'insieme sono state identificate 142 persone significative - dall'età media di 53,1 anni, per metà donne, nel 65% partner dei pazienti - e la loro condizione è stata confrontata con quella di 120 persone che hanno costituito il gruppo di controllo. Si è riscontrato che la condivisione della propria vita con le persone affette da sclerosi multipla si associa a un minor grado di vitalità, particolarmente nelle donne e nelle persone anziane, e a maggiori problemi di salute mentale. In particolare si è visto che uno stato depressivo del paziente si riflette sul peggioramento della qualità di vita e sulla depressione delle persone che stanno loro vicine, mentre un maggior grado di disabilità dei pazienti non esercita nessuna influenza aggiuntiva di questo tipo.

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Giada: la prima app per il percorso di cura della depressione
Mente e cervello
04 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Giada: la prima app per il percorso di cura della depressione
Aiutiamo i giovani. Intervista a Stefano Vicari, neuropsichiatra
Mente e cervello
27 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Aiutiamo i giovani. Intervista a Stefano Vicari, neuropsichiatra
Malattie degenerative: scoperti meccanismi di vulnerabilità cellulare
Mente e cervello
10 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Malattie degenerative: scoperti meccanismi di vulnerabilità cellulare