Epistassi, come comportarsi

03 giugno 2018
Aggiornamenti e focus

Epistassi, come comportarsi


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter
L'epistassi, cioè la fuoriuscita di sangue dal naso, è un'evenienza estremamente frequente a tutte le età, ma soprattutto nel bambino in quanto la mucosa del naso e i capillari sono ancora più delicati e sensibili ai microtraumi. Nella maggior parte dei casi l'epistassi è causata dalla rottura di piccoli e fragili vasi sanguigni della parte antero-inferiore del setto nasale favorita da:
  • varici del setto nasale;
  • traumi nasali;
  • rinosinusiti virali o batteriche;
  • presenza di corpi estranei;
  • dita nel naso;
  • coagulopatie, affezioni genetiche, assunzioni di farmaci antinfiammatori non steroidei.

Cosa fare:


  • Tranquillizzare il bambino.
  • Farlo piegare su un lavandino e aprire il rubinetto in modo che l'acqua porti via senza sosta il sangue.
  • Premere la narice interessata sul setto nasale per qualche minuto.
  • Tenere il bambino con la testa in avanti per evitare un'ingestione di sangue.
  • Applicare del ghiaccio (o acqua fredda) sulla fronte o alla radice del naso.
  • Rivolgersi al Pronto Soccorso se il sanguinamento persiste.

Cosa non fare:


  • Non far reclinare il capo indietro.
  • Non far soffiare o toccare il naso per almeno un'ora.
  • Non farlo sdraiare. La posizione determina il reflusso del sangue in gola e favorisce gli attacchi di vomito.
  • Non applicare cotone o garze all'interno delle narici: il tessuto verrebbe inglobato dal coagulo, che potrebbe essere portato via quando viene tolta la medicazione dalla narice."

Alberto Ferrando
Primo soccorso pediatrico
Edizioni LSWR

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Il libro della nanna: un aiuto per i genitori che non dormono
Infanzia
18 aprile 2021
Libri e pubblicazioni
Il libro della nanna: un aiuto per i genitori che non dormono
Pubertà precoce, in aumento i casi a seguito del lock-down?
Infanzia
14 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Pubertà precoce, in aumento i casi a seguito del lock-down?
I sintomi dell'otite
Infanzia
09 aprile 2021
Sintomi
I sintomi dell'otite