Il fumo è nemico della bellezza? Sette motivi per smettere

23 luglio 2018
Aggiornamenti e focus

Il fumo è nemico della bellezza? Sette motivi per smettere


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter
Che nuoccia gravemente alla salute è scritto su tutti i pacchetti di sigarette ma che il fumo faccia molto male anche alla pelle non tutti lo sanno. Eppure anche se le cause patologiche di questo danneggiamento dell'epidermide da parte del tabacco, che rende la cute giallo-grigiastra, aumenta le rughe profonde - specie al lato degli occhi e delle labbra - e in alcuni punti la ispessisce, non sono note, gli effetti negativi del fumo possono essere sistemici e/o locali. Una brutta notizia per la bellezza delle donne fumatrici che, secondo una recente indagine, in Italia, sono 5,7 milioni con una percentuale più elevata al nord (21,6 per cento).

Quali sono quindi i danni maggiori dovuti alle numerosissime tossine (si parla di circa 4000) provenienti dalla combustione del tabacco e alla nicotina che portano al precoce invecchiamento della pelle?

Vediamoli per punti:

  1. Disidratazione e perdita di luminosità dell'epidermide, specie del viso, dovuta alla carenza di ossigeno provocata dall'effetto vasocostrittore della nicotina che riduce l'irrorazione sanguigna attraverso il microcircolo cutaneo. Questo non fa altro che compromettere l'apporto di microelementi essenziali al rinnovamento delle cellule cutanee come, per esempio, la Vitamina A.
  2. I composti tossici nocivi della combustione del tabacco danneggiano in modo particolare le fibre di collagene e l'elastina presenti negli strati profondi della cute e importantissimi per garantire tono ed elasticità
  3. La poca ossigenazione sanguigna si ripercuote anche a livello dei bulbi piliferi predisponendo i capelli alla caduta
  4. Se il tabagismo è molto elevato le unghie e la pelle delle mani tendono a ingiallire
  5. Comparsa di rughe profonde e macchie, dovute all'accumularsi di radicali liberi che aumentando provocano danni nelle membrane cellulari, modificano la struttura delle proteine, disattivano alcuni enzimi e producono i pigmenti della vecchiaia.
  6. Conseguenze 'meccaniche' del fumo, dovute alla ripetitività dei movimenti associati all'aspirazione sono le rughe di espressione: quelle perpendicolari alla rima delle labbra (dette anche rughe codice a barre), le 'zampe di gallina' nel contorno occhi causate dal continuo strizzare gli occhi e i solchi d'espressione fra le sopracciglia.
  7. Gli esperti hanno poi rilevato un legame fra fumo e altri disturbi infiammatori della pelle come acne, psoriasi, lupus e infezioni virali.
Fortunatamente però i danni provocati dal fumo sulla pelle possono essere reversibili smettendo questa cattiva abitudine e già dopo una settimana senza sigarette denti e capelli sono più puliti e la pelle assume un colorito più roseo e sano.

Elisa Da Vinci

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa