Alveolite dopo un’estrazione dentaria: sintomi e cura

29 novembre 2018

News

Alveolite dopo un’estrazione dentaria: sintomi e cura



Si definisce come alveolite un'infiammazione acuta dell'osso alveolare, frequente dopo un'estrazione dentaria, magari complicata. È più comune nella mandibola che non nel mascellare superiore; come detto insorge dopo un'estrazione.

Come si sviluppa l’alveolite


Durante le manovre di eliminazione del dente, spesso per ottenere la visibilità necessaria, si usa ricorrere all'aspirazione per eliminare sangue e detriti dentali. La disidratazione della zona può portare a un processo infiammatorio localizzato, estremamente doloroso, sul quale i rimedi sono veramente poco rilevanti.
Infatti, essendo il processo settico molto limitato, la quota di antibiotico che può giungere in sede è poco rilevante e, pertanto, poco efficace.

Cura dell’alveolite


Sono molto più idonei dei lavaggi con disinfettanti come la clorexidina, da effettuare in sede professionale; il prodotto, essendo un potente antisettico, ha anche il potere di "aderire" alla superficie ossea e, pertanto, di prolungare l'efficacia dello stesso effetto nel tempo.

Associare dei collutori è anche un'ottima idea, il ghiaccio non è molto efficace ma può debolmente lenire il dolore; in effetti, i rimedi certi nei confronti delle alveoliti sono pochi e, non sempre, generano l'effetto desiderato.

 

Professor Massimo Gagliani

Professore Associato di Malattie Odontostomatologiche presso l'Università degli Studi di Milano



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde