Mieloma multiplo, nuove opzioni terapeutiche per i pazienti resistenti o recidivati

10 novembre 2020
Speciale mieloma multiplo

Mieloma multiplo, nuove opzioni terapeutiche per i pazienti resistenti o recidivati


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter
Il mieloma multiplo è un tumore del sangue che colpisce le plasmacellule che originano nel midollo osseo.

È una malattia indolente, ovvero a lenta evoluzione, e molto variabile da paziente a paziente. In ogni caso, di solito, si alternano periodi più o meno lunghi di remissione e ricadute sempre più ravvicinate con il passare degli anni per la minore responsività al trattamento farmacologico. Questo aspetto si aggrava soprattutto nelle fasi più avanzate della malattia, quando il decorso può diventare più aggressivo e si ha completa refrattarietà alle terapie attualmente disponibili. Uno dei principali bisogni clinici attualmente non soddisfatti si lega all'assenza di opzioni terapeutiche valide nelle linee avanzate di trattamento per i pazienti refrattari alle tre principali classi di farmaci oggi utilizzate: gli anticorpi monoclonali anti-CD38, gli immunomodulanti e gli inibitori del proteasoma.

Mieloma multiplo: la scoperta del BCMA


Negli ultimi anni sono state sviluppate diverse terapie bersaglio anti-BCMA, estremamente efficaci nel contrastare il mieloma multiplo quando il tumore smette di rispondere alle terapie standard. Tra questa va segnalato il primo farmaco anti-BCMA in arrivo anche in Italia, l'anticorpo farmaco-coniugato belantamab mafoditin, approvato ad agosto dall'Unione Europea. Si tratta di un avanzamento importante, perché la popolazione potenzialmente candidabile a belantamab si stima essere pari a circa 200 pazienti giunti a non responsività ad almeno quattro linee di trattamento precedenti. Di questi, però, oggi solo la metà riceve un trattamento attivo, comunque subottimale.

Bibliografia

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa