L'attività fisica quotidiana dopo un impianto di defibrillatore

29 settembre 2021
Aggiornamenti e focus

L'attività fisica quotidiana dopo un impianto di defibrillatore



Programmi di riabilitazione cardiaca: l'attività fisica


Le persone che aumentano anche di poco i livelli di attività fisica quotidiana dopo l'impianto di un defibrillatore (ICD) hanno una minore incidenza di ricovero e un minor rischio di morte, secondo una nuova ricerca pubblicata su Circulation: Cardiovascular Quality and Outcomes. «I programmi di riabilitazione cardiaca offrono ai pazienti un ambiente sicuro per aumentare l'attività fisica dopo l'impianto di ICD, oltre a ridurre il rischio di ulteriori ricoveri e morte, ma sono sottoutilizzati, specialmente tra le donne, gli anziani, le persone di diversi gruppi razziali ed etnici e coloro che vivono nelle aree rurali» afferma Brett Atwater, dell'Inova Heart and Vascular Institute di Fairfax, in Virginia, primo autore dello studio.

I ricercatori hanno cercato di capire se l'attività fisica effettuata al di fuori di un programma di riabilitazione cardiaca formale potesse produrre benefici. Per questo hanno studiato i dati sulla salute e l'attività fisica di quasi 42.000 beneficiari di assicurazione Medicare a cui sono stati impiantati ICD. I sensori presenti negli ICD hanno misurato il movimento e la frequenza cardiaca dei partecipanti, e quindi qualsiasi tipo di attività è stata conteggiata per i totali giornalieri. Ebbene, gli esperti hanno visto che solo il 3% dei pazienti che hanno ricevuto un ICD durante il periodo di studio ha partecipato a un programma di riabilitazione cardiaca.

Chi vi ha preso parte ha aumentato l'attività fisica di quasi 10 minuti al giorno durante le sessioni di lavoro, rispetto a una diminuzione di un minuto al giorno tra coloro che non erano iscritti a tali programmi. Coloro che hanno partecipato a un programma di riabilitazione cardiaca hanno avuto il 24% di probabilità in meno di morire da uno a tre anni dopo l'impianto dell'ICD rispetto a coloro che non vi hanno preso parte.

Tuttavia, ogni periodo di 10 minuti di aumento dell'attività fisica quotidiana è stato associato a una riduzione dell'1,1% dei decessi per tutte le cause tra tutti i pazienti nello studio, anche in quelli che non partecipavano a un programma formale. Dopo aver aggiustato l'analisi, le riduzioni dei tassi di mortalità sono state le stesse tra chi ha partecipato e chi non ha partecipato alla riabilitazione cardiaca a patto che ci fosse stato un aumento dell'attività fisica. «Il nostro studio suggerisce che i benefici di una maggiore attività fisica sono ottenibili anche a casa, offrendo potenzialmente un'altra opportunità per migliorare gli esiti nei pazienti con ICD» conclude Atwater.

Fonte: Doctor33

Riferimenti bibliografici:

Tags:


In evidenza:

Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
La grelina a digiuno migliora la salute del cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
15 novembre 2021
Notizie e aggiornamenti
La grelina a digiuno migliora la salute del cuore
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Cuore circolazione e malattie del sangue
09 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Cuore circolazione e malattie del sangue
03 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa