Accrescimento corporeo

10 giugno 2019

Accrescimento corporeo





27 maggio 2019

Accrescimento corporeo

Vorrei porre una domanda e togliermi una curiosità ricevendo una risposta competente da un medico in merito alla questione "statura". . . . Che mi assilla la mente da diverso tempo.
Sono un ragazzo di 25 anni alto m. 1. 91, i miei genitori rispettivamente alti : padre m. 1. 76 e madre m. 1. 70.
È possibile che ci sia così tanta differenza di statura nel figlio nato da due genitori con altezze tutto sommato normali ? Premetto che il periodo della mia pubertà inteso come sviluppo fisico è stato  piuttosto lento e graduale nel senso che il raggiungimento dello sviluppo definitivo e la chiusura delle cartilagini di accrescimento si è concluso abbondantemente dopo i vent'anni, a 18 anni e mezzo ero alto 1. 85 senza presentare alcuna traccia di barba  in viso o peli sul petto, verso i 21-22 abbondanti credo di avere raggiunto l'altezza attuale, e i primi segni di barba sono comparsi attorno ai 23-24 anni per arrivare ad una completa definizione all'età attuale di oggi. Volevo sapere se la somministrazione costante in età preadolescenziale da parte di mia madre ( soggetto ansioso di natura ) di vitamine in flacone tipo  (Co-carnitina B 12) possa avere in qualche modo influito sul raggiungimento della mia statura target predefinita geneticamente dal mio corpo, oppure avendo avuto un alimentazione normale ed equilibrata, questi integratori alimentari a livello di accrescimento corporeo non possano avere influito e contribuito minimamente  nell'apportare centimetri in più alla mia statura definitiva.



Risposta del 10 giugno 2019

Risposta a cura di:
Prof. LUCIANO CAVALLO


nessun integratore può aver influito sulla sua altezza. il suo ritardo puberale associato alla sua altezza decisamente superiore al target genetico consiglierebbe una visita specialistica endocrinologica per escludere una, anche se lieve, situazione di ipogonadismo. Questo consiglio diventa ancora più indicato se è presente ginecomastia (sviluppo di ghiandola mammaria) e/o sovrappeso. cordialmente

Prof. Luciano Cavallo
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Pediatria
Specialista in Endocrinologia, Diabetologia e malattie del ricambio
Bari (BA)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli