Alitosi e cattiva digestione

24 febbraio 2015

Alitosi e cattiva digestione


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


19 febbraio 2015

Alitosi e cattiva digestione

Da diverso tempo soffro di alitosi persistente. Appurato che non è di origine dentaria (faccio controlli frequenti, uso scovolino e collutorio) volevo chiedere a che specialista potrei rivolgermi per sradicare il problema. Preciso che ho anche una digestione lenta (la sera non ho ancora digerito il pranzo spesso e volentieri) con eruttazioni anche a digiuno e senso di pienezza e gonfiore. Ho anche ipertrofia dei turbinati e setto nasale deviato, fra l'altro anche gli odori sono per me compromessi. Secondo l'otorino ho il reflusso gastroesofageo che però non mi da molti sintomi, tranne una sensazione di fastidio dietro lo sterno.
Non sto facendo alcun tipo di terapia. Ho un lavoro sedentario e faccio anche poca attività fisica pur avendo tutti i valori del sangue nella norma.
Vorrei arrivarne a capo. Cosa mi consiglia di fare? Un internista potrebbe orientarmi nell'individuare la causa del problema? Lei che ne pensa?
Grazie infinite per le Sue preziose indicazioni!

Risposta del 24 febbraio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Potrebbe rivolgersi a un gastroenterologo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Malattie infiammatorie croniche dell'intestino: parte la campagna Fatti più in là
Stomaco e intestino
18 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Malattie infiammatorie croniche dell'intestino: parte la campagna "Fatti più in là"
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute
Stomaco e intestino
11 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute