Cefalea a grappolo

24 ottobre 2005

Cefalea a grappolo




20 ottobre 2005

Cefalea a grappolo

Salve, mia moglie soffre di Cefalea a grappolo, che ormai si manifesta quasi ogni giorno. Il medico di base all'inizio le aveva consigliato"gradient 10", con esito negativo ed in più fortissima sonnolenza, allora ormai da anni ha sempre optato per una terapia a base di "relpax da 40 mg", e da anni risolve il problema con queste pillole, ma ad usarle quasi quotidianamente crediamo che come ogni farmaco a lungo andare, crea effetti collaterali, il dottore ci ha sempre detto che tutto sommato non sono effetti gravi sull'organismo, fino all'altro giorno, quando mia moglie alla richiesta della ricetta di queste pillole, il dott. gli fa capire di andare con calma con queste pillole. Certo, questo lo sapevamo anche noi! ! Ma essendo l'unica terapia consigliata e valida, anche perchè non ci ha mai consigliato altre terapie. Con questa introduzione non voglio colpevollizare il medico, anzi fino ad ora e'stata l'unica soluzione valida. Volevo solo sapere se esistono altre vie per curare o almeno alleviarela Cefalea a grappolo, anche perchè mia moglie negli ultimi sei anni ha avuto cinque interventi, dalle adenoidi (mi sembra che si scriva così) per vedere se risolveva in parte questo problema, all'Appendicite fino a tre operazioni per togliere un'ernia del disco (due interventi per asportare l'ernia ed uno per le aderenze ). Dunque voi capite meglio di me che assimilando tutte le annestesie e tutti i farmaci correllati, il corpo prima o poi. . . Datemi una via da seguire, vi ringrazio anticipatamente

Risposta del 24 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARCO TRUCCO


Gent. mo Signore,
i farmaci prescritti a sua moglie non sono indicati per la Cefalea a Grappolo ma per l'emicrania.
ll fatto che il Relpax 40 mg sia efficace mi fa sorgere alcuni dubbi sulla correttezza della diagnosi.
Sarebbe importante sapere se la diagnosi è stata emessa da un Centro Cefalee specializzato.
Direi che è fondamentale che la Signora sia visitata presso un Centro Cefalee e seguita da tale Centro; se è effettivamente affetta da Cefalea a Grappolo (con frequenza quasi quotidiana da anni) si tratta di una forma cronica, che deve assolutamente essere sottoposta a profilassi adeguata.
Se invece si tratta di emicrania, verosimilmente entra in gioco anche un abuso farmacologico (di eletriptan: Relpax) e allora la Signora deve essere sottoposta a terapia di disassuefazione e seguire una profilassi (non verrà eventualmente riproposta la flunarizina 10 mg: Gradient).
Eventualmente mi faccia sapere.
Cordialmente

Dott. Marco Trucco
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurofisiopatologia
Specialista in Neurologia
PIETRA LIGURE (SV)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube